Gli ‘Amici della bici’ a UCI Gran Fondo World Championships

UCI Gran Fondo World Championships giunge al termine. Successi per Austria e Slovenia sulla massima distanza. Per l’Italia, sei titoli di categoria. Soddisfazione per i risultati ottenuti dai nostri associati dell’Asd Amici della Bici.

Trento ha vissuto a pieno la conclusione dei Mondiali UCI Gran Fondo 2022, la seconda edizione nella storia del capoluogo del Trentino dopo quella del 2013 che ha superato le aspettative per tanti motivi. Più di 2.000 atleti, oltre 4.000 presenze considerando gli accompagnatori, provenienti da sessanta Paesi del Mondo che sono arrivate nel capoluogo trentino e hanno ricevuto una calorosa accoglienza.

La domenica di Trento prevedeva il percorso più arduo di queste quattro giornate: la Mediofondo (86,8 km e 2.218 metri di dislivello) per le fasce d’età più alte (uomini dai 60 in su, donne dai 50 in su), e soprattutto la Granfondo, con i suoi 143,8 km e 3.900 metri di dislivello, frutto di due scalate e mezza verso la cima del gigante di Trento, il Monte Bondone.
In gara c’erano tutti gli atleti più forti delle categorie amatoriali a livello mondiale, e i risultati lo dimostrano. Il più veloce di tutti nella Granfondo è stato l’austriaco Stefan Kirchmair (cat. 19-34), che ha divorato il tracciato di gara in 4 ore, 14 minuti e 6 secondi, distanziando lo svizzero Dimitri Bussard ed il belga Sieben Devalckeneer di poco più di mezzo minuto.
Nella granfondo femminile, la slovena Laura Simenč (cat. 19-34), già oro nel team relay con la sua nazionale, è riuscita a regolare allo sprint finale due padrone di casa, la veneta Martina Trevisiol e la piemontese Samantha Arnaudo, concludendo in 5.02.41.

Jarno Stanchieri, dirigente Asd “Amici della Bici”

Tra gli italiani ci sono i nostri associati della Asd Amici della Bici, che partono con Moris Sammassimo privandosi della campionessa Alessandra Carlini, la quale per problemi personali ha dovuto rinunciare alla gara e alla quale facciamo un grandissimo in bocca al lupo.
“Per il nostro team arrivare tra i primi dieci a livello mondiale è davvero motivo di soddisfazione. Abbiamo schierato il nostro miglior “scalatore”, Moris Sammassimo, per le gare in salita che si è conquistato l’ottavo posto confrontandosi con atleti di alto livello. Un risultato che ripaga i tanti sacrifici. Siamo felici di aver partecipato a una corsa prestigiosa a livello mondiale”. Queste le parole di Jarno Stanchieri, dirigente del team Asd Amici della Bici.

Ciclismo. Per gli amatori della Granfondo, ecco i Mondiali. C’è anche ASI

Dal 15 al 18 settembre 2022 tornano a Trento gli UCI Gran Fondo World Championships, i Campionati del Mondo dedicati alla categoria amatori, che per la seconda volta si disputeranno nel capoluogo trentino dopo l’esperienza del 2013.
Introdotti per la prima volta nel 2011, i Mondiali sono l’evento culminante della stagione delle UCI Gran Fondo World Series, il circuito Granfondistico dell’Unione Ciclistica Internazionale. Un calendario di 26 eventi in ogni parte del mondo consente infatti agli amatori di guadagnarsi il diritto di competere per le maglie iridate: 2.000 atleti sono attesi in gara a Trento per disputarsi i titoli mondiali in tre discipline, suddivisi nelle rispettive categorie d’età.

I ciclisti Moris Sammassimo e Alessandra Carlini insieme con Jarno Stanchieri, dirigente del team, che ha mostrato grande soddisfazione per l’impegno dei suoi atleti

Il programma di Trento 2022 si aprirà giovedì 15 Settembre con le prove a cronometro, su un percorso interamente pianeggiante di 19,6 km che ricalca, per ampie parti, quello affrontato dai professionisti proprio in occasione dei Campionati Europei di Trento, con partenza ed arrivo davanti al MUSE – Museo delle Scienze, cuore del Quartiere Le Albere.
Parteciperanno a questo importante evento anche i nostri associati del Team ASD Amici della Bici: Moris Sammassimo campione italiano e campione europeo FCI del 2022 insieme alla campionessa italiana di ciclismo master Alessandra Carlini.

Grandi risultati per il Team Battistini

Campionato Italiano Master FCI.
L’ASD Amici della BiciTeam Battistini affiliata ASI Teramo ha partecipato alle quattro gare previste ai fini dell’assegnazione della maglia tricolore della federazione nella categoria Master. Nella prima giornata in gara le ragazze. L’atleta Alessandra Carlini vince il titolo italiano con una gara magistrale con un vantaggio di due minuti dalle avversarie dominando la categoria W1. Nella seconda giornata diversi atleti riescono a conquistare il secondo posto nella categoria M4 con Morris Sammassimo, un argento amaro per la condizione di forma eccellente dell’atleta. Ottima anche la prestazione degli altri atleti del ASD: Mario Bastianelli, Domenico Parissi, Giuseppe Di Febbo, Francesco Cerquitelli, Edoardo Malatesta e Franco Cozza. L’ASD Amici della Bici ancora una volta dimostra di essere una squadra di caratura Nazionale che, oltre a ben figurare su gare a Circuiti e Gran Fondo tutto l’anno, si fa trovare sempre pronta nelle gare che assegnano il titolo italiano.
“Meritato successo per questa Asd a cui vanno i miei complimenti come presidente Asi Teramo per i numerosi risultati che stanno ottenendo nonché per l’armonia sportiva che regna nel team”, dice Enzo Petrella, Presidente di ASI Teramo. “Un grazie anche al presidente Gabriele Stanchieri che segue tutti gli allenamenti, spostamenti e accompagnatore ufficiale sempre”.

Campionato Italiano Medio Fondo.
Grande prova per l’atleta Morris Sammassimo, Amici della Bici, Campione Italiano Medio Fondo categoria M4. Con grande orgoglio Morris si è laureato Campione Italiano, con la sua determinazione anche nei momenti difficili, costanza, professionalità e generosità che lo contraddistingue, merita questo bel successo e di indossare il tricolore 11. “Come presidente ASI Teramo aggiungo che la vittoria arriva soprattutto grazie a determinazione, grinta, coraggio, disciplina, senso del rigore, tenacia e soprattutto altruismo che l’atleta ha. A lui i miei ringraziamenti”. Una grande squadra, un team molto affiatato che si contraddistingue sia nei valori sportivi ma anche su quelli aggregativi che poi sono gli stessi a dare simili risultati. “Ringrazio tutti i componenti della squadra e con affetto il loro presidente Gabriele Stanchieri”, chiude Petrella.

BikeUp, grande attesa per il festival dedicato alle e-bike e al cicloturismo

Cicloturismo, attività en plein air e attenzione al più ampio panorama della mobilità elettrica. Al centro l’esperienza in e-bike: test ride con tutte le tipologie di bici, accompagnati da talk con esperti e approfondimenti sul mercato e sull’impatto delle e-bike sulla quotidianità. ASI, Institutional Partner.

BikeUP, l’evento dedicato alle e-bike e al cicloturismo, dal 10 al 12 giugno, sarà a Bergamo per la sua 8° edizione. La manifestazione ritrova quindi la sua collocazione più adatta, quella della bella stagione, del turismo, del tempo libero trascorso all’aperto e delle gite fuori porta, che negli ultimi due anni sono stati fortemente penalizzati dall’epidemia da Covid-19.

LE NOVITÀ. La principale novità di quest’anno è rappresentata dai momenti di approfondimento. Aumentano infatti le opportunità d’incontro e di dibattito: nascono i Bike Talks, le Tech Pills durante i quali il pubblico potrà confrontarsi con ambassador, atleti, viaggiatori, tecnici, esperti di mercato, di mobilità sostenibile. Si parlerà diffusamente anche dei viaggi in bicicletta e delle esperienze più varie in e-bike. BikeUP si trasforma quindi in una kermesse più variegata e completa, una vera e propria finestra sull’intero panorama dell’e-bike, un’arena in cui gli appassionati potranno scoprire segreti, accorgimenti e tutto quello che serve per un migliore vita quotidiana a due ruote.
L’evento conferma e accresce le attività gratuite più amate delle edizioni precedenti. Aumentano le opportunità per test ride, con la possibilità di usufruire di veri e propri e-bike tour della durata di un’ora il sabato e la domenica mattina su percorsi di diversa natura e difficoltà, dal trekking all’e-mtb.
Torna la Thok Experience, a cura di Thok e-bikes: i test ride saranno di grande qualità, perché le bici saranno preparate appositamente per il biker, in base a peso, altezza e stile di guida, garantendo una personalizzazione massima, con istruttori scelti tra i membri dello staff del brand.
Una più vasta scelta è prevista anche per le attività per bambini, con l’Area Kids: si parte dai percorsi più semplici, per imparare ad andare in bici, per arrivare ad attività più complesse, come la scuola di mountain bike.
BikeUP diventa l’approdo naturale per l’intero comparto della mobilità elettrica: e-scooter, e-moto ed auto elettriche completeranno l’esperienza del pubblico, che potrà così sperimentare mondi complementari a quello dell’e-bike. Si apre anche il capitolo e-bike cargo, soluzione sempre più apprezzata dalle famiglie per la mobilità cittadina, che si rivela utile soprattutto per gli spostamenti con bambini più piccoli.
Non mancheranno vere e proprie escursioni alla scoperta del territorio: le guide di Visit Bergamo monteranno in sella per itinerari di mezza giornata, che spazieranno dallo splendore storico-artistico del capoluogo orobico alle degustazioni “a tappe” di vini e prodotti a km zero. BikeUP rimane inoltre un punto di riferimento per il cicloturismo e le attività all’aria aperta in generale, ideale per pianificare al meglio momenti di svago slow, immersi nella natura o in una città d’arte, con il fil rouge della mobilità sostenibile.

Tutte le attività, visite guidate e test ride, a breve saranno facilmente prenotabili attraverso il sito www.bikeup.eu scegliendo tra le numerose opportunità offerte dal programma. L’iscrizione dà diritto a un kit di benvenuto. Le prenotazioni della Thok Experience a cura di Thok, via mail all’indirizzo events@thokebikes.com o telefonicamente al numero 3477016500. Per rimanere informati sulle attività:  info@bikeup.eu e www.bikeup.eu.

Team ASI terzo al Giro delle Marche

È andato in scena lo scorso 25 aprile a Campofilone, il piccolo comune di quasi 2mila anime nel fermano, il Trofeo “De Carlonis” valevole come seconda tappa del Giro delle Marche. La gara ciclistica per amatori è stata organizzata dalla società Pedale Fermano Eventi e ha visto la partecipazione di ben 160 corridori che ne hanno decretato il successo. Il percorso ha visto correre i ciclisti sulle strade della Valdaso con due gare belle ed avvincenti.

Grande prestazione dell’ASD affilia ad ASI Amici della bici “Team Battistini” di Teramo che ha piazzato un terzo posto assoluto con Jarno Stanchieri. Il Team è stato protagonista di una gara non facile da interpretare, sia per il forte vento – che ha soffiato fino a sfiorare i 45 km orari di media – sia per la concorrenza dei competitor di livello iscritti in gara.

Il Team Battistini si è rilevato sempre lucido e pronto nei diversi tentativi di fuga avvenuti grazie al traino di Malatesta, Parissi e Di Febbo. Registrata anche una buona prova per Curini. Infine, un grande Zenobi al rientro alle gare che si è dimostrato da subito competitivo e con una visione di gara impeccabile.