FAQ
Hai dubbi o domande? Trova la risposta che cercavi
FAQ
FAQ N°1 - LUGLIO 2021
FAQ N°2 - SETTEMBRE 2021
FAQ N°3 - OTTOBRE 2021
FAQ N°4 - NOVEMBRE 2021
FAQ N°5 - DICEMBRE 2021
FAQ N°6 - FEBBRAIO 2022
FAQ N°1 - LUGLIO 2021

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Bando Voucher Sport

L’elenco degli ammessi all’ottenimento del voucher è scaricabile da questo link: ELENCO AMMESSI BANDO VOUCHER

Il voucher è spendibile presso una delle associazioni/società sportive affiliate ad ASI (anno 2021) ed è valido sino al 31 Dicembre 2021.

Le associazioni/società affiliate, prima di accettare il voucher, devono verificarne la validità, inviando una mail all’indirizzo sportesalute@asinazionale.it  (indicando anche l’iban per il versamento dei 200€ previsti per ciascun buono).

Per i voucher confermati da parte di ASI Nazionale seguirà la lettera di assegnazione del contributo ed il bonifico di rimborso a favore dell’associazioni/società.

Ufficio di riferimento: Segreteria di Presidenza – Documento regolatorio: Circolare 11-2017

Le richieste di materiale per le premiazioni (medaglie, coppe, ecc) devono sempre essere fatte dagli Enti Affilianti, attraverso il modulo preposto scaricabile da questo collegamento http://www.asinazionale.it/documenti/Modulistica , nel rispetto delle procedure e delle quantità determinate. dalla Circolare 11-2017

 

Procedura:

  • La richiesta deve essere inviata almeno 25 giorni prima dell’evento all’indirizzo  emanuele.dimario@asinazionale.it
  • Deve essere indicato l’indirizzo di spedizione completo del contatto telefonico e dell’indirizzo mail del destinatario, il giorno ed il luogo della manifestazione, le associazioni iscritte ed il numero degli atleti partecipanti.
  • Le assegnazioni seguiranno i criteri dettati dalla consistenza, oltre che dalla disponibilità del periodo.
  • L’assegnazione dei materiale si intende comunque a discrezione della sede nazionale, entro un limite massimo di: medaglie 50 mm – 90pz (30 oro – 30 argento – 30 bronzo); medaglie 32 mm – 200pz; serie di coppe (I, II e III classificato) – 2pz.

Ufficio di riferimento: Ufficio Albo – Documento regolatorio: Linee Guida

I responsabili dei Settori Tecnici che intendono organizzare un corso di formazione devono inviare formale richiesta alla Direzione Tecnica ( compilando l’apposito modulo con tutte le informazioni relative al corso).

Ottenuto il nulla osta della Direzione Tecnica il corso potrà essere svolto sotto l’egida di ASI.
Alla fine dello stesso dovranno essere inviati alla Direzione Tecnica (direttoretecnico@asinazionale.it ) e all’Ufficio Albo (albo@asinazionale.it ) il verbale ed il materiale (file, foto e pagamento) per la produzione dei diplomi e dei tesserini.

I Comitati periferici e/o gli organismi sportivi affiliati o convenzionati con ASI Nazionale, che intendono organizzare un corso, devono obbligatoriamente procedere d’intesa col Settore Tecnico competente per la disciplina in oggetto del corso.

Si ricorda che la validità del tesserino tecnico parte dalla data di emissione (riportata sul tesserino) e termina il 31 Dicembre dell’anno successivo.

Ufficio di riferimento: Ufficio Albo – Documento regolatorio: Linee Guida

Gli Enti affilianti che hanno ricevuto richiesta di equiparazione dal tecnico interessato, dovranno inviare al Settore competente/o e alla Direzione Tecnica il diploma e/o il tesserino che gli stato è rilasciato, per un parere sull’equiparazione in ASI della qualifica.

In caso di parere favorevole, il Settore Tecnico indicherà al richiedente la procedura cui attenersi.

I Settori Tecnici, invece, procedono direttamente d’intesa con la Direzione Tecnica cui, in ogni caso, resta in capo il nulla osta conclusivo.

Ufficio di riferimento: Ufficio Affiliazioni e Tesseramenti

Si, è possibile richiedere lo spostamento da un Ente affiliato ad un altro seguendo questa procedura:

il sodalizio che intende trasferire la propria associazione/società presso un altro comitato/settore ASI deve fare richiesta all’indirizzo mail dell’Ufficio Affiliazioni e Tesseramenti – affiliazioni.tesseramenti@asinazionale.it – inserendo tra i destinatari della comunicazione sia il vecchio che il nuovo ente affiliante.

Gli Enti Affiliati coinvolti hanno 3 giorni di tempo per inviare le proprie considerazioni. Scaduto questo termine si procede per silenzio-assenso.

FAQ N°2 - SETTEMBRE 2021

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Registro Centrale Licenze Motociclistiche
Con la Circolare n° 10-2021 – ASI ha istituito il “Registro Centrale Licenze Motoristiche”,  ossia un elenco centralizzato e verificato di tutti i tesserati che praticano attività motociclistiche in possesso della “Licenza ASI”. La licenza ASI è obbligatoria per tutti i tesserati che praticano queste attività e si distingue in:

  • NON AGONISTICA > per  allenamenti e l’attività di base
  • AGONISTICA > per la partecipazione ad eventi e gare/competizioni

Tutti i tesserati iscritti ad ASD/SSD affiliate presso i comitati territoriali o presso il Settore Motoclismo dovranno essere presenti nel Registro Centrale delle Licenza Motoristiche (clicca qui) e praticare attività (gare, allenamenti o attività ludiche) esclusivamente presso uno degli impianti/piste autorizzate dall’Ente (clicca qui).

PER OTTENERE LA LICENZA AGONISTICA NON E’ IN ALCUN CASO PREVISTO LO SPOSTAMENTO DELLE ASD/SSD RICHIEDENTI DA UN ENTE AFFILIANTE ALL’ALTRO.

TUTTI GLI ENTI AFFILIANTI POSSONO RICHIEDERE L’EMISSIONE DELLE LICENZE PER I PROPRI SODALIZI

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Registro Centrale Licenze Motoristiche

Il rilascio delle licenze è demandato esclusivamente al Settore ASI Motociclismo (MotoASI) e ad organismi convenzionati con l’Ente (attualmente solo AMI APS). Tutti gli enti affilianti devono rivolgersi al Settore Motociclismo per il rilascio delle licenze.

I costi delle licenze sono fissi ed uguali per tutti:

  • € 65,00 pro-capite per le licenze AGONISTICHE di cui € 20 saranno restituite all’Ente Affiliante di appartenenza
  • € 45,00 pro-capite per le licenze NON AGONISTICHE

I prezzi sopra esposti sono validi fino al 31/12/2021 salvo conferme

Il corrispettivo dovuto agli Enti Affilianti sarà versato mensilmente dal Settore Motociclismo agli aventi diritto.

NON SONO PREVISTI SCONTI O DETRAZIONI DAI PREZZI DI LISTINO. LA RESTITUZIONE DELLE COMPETENZE AVVERRA’ SOLO AL MOMENTO DELLA RENDICONTAZIONE MENSILE.

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Registro Centrale Licenze Motoristiche

No. la licenza non è un titolo assicurativo.

Al rilascio della licenza AGONISTICA deve infatti essere obbligatoriamente associata una tessera ASI di tipo “C1” – venduta alla quota minima di € 20,00.

Al rilascio invece della licenza NON AGONISTICA deve essere obbligatoriamente associata una tessera ASI di tipo “C” –  venduta alla quota minima di € 10,00

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Registro Centrale Licenze Motoristiche

SI, purchè il tesserato svolga l’attività presso uno degli impianti/piste autorizzate dall’Ente (qui l’Elenco piste aggiornato)

L’accreditamento  di un impianto nell’elenco piste riconosciuto da ASI è gratuito e demandato al compente Settore Motociclismo (MotoASI), che procederà alla verifiche del caso avvalendosi dei propri collaboratori territoriali.

A questi potrà essere eventualmente corrisposto un contenuto rimborso spese (da concordare fra le parti) a  seconda della complessità/distanza della trasferta per effettuare le opportune verifiche tecniche.

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Registro Centrale Licenze Motoristiche

No, per le minimoto non è necessaria la licenza.

FAQ N°3 - OTTOBRE 2021

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Misure Anti Covid ASI

Dal 15 Ottobre 2021 e fino al 31 Dicembre 2021 entrano in vigore le norme varate dal Governo con il Decreto Legge del 21 Settembre 2021. L’obbligo del Green Pass viene esteso anche a tutti i lavoratori, agli istruttori, ai collaboratori, ai volontari etc.

I datori di lavoro hanno l’obbligo di definire delle modalità per effettuare i necessari controlli che dovranno avvenire all’accesso al luogo di lavoro.

Si rammenta che per i tesserati sotto i 12 anni di età non è necessaria alcuna certificazione, mentre gli allievi sopra i 12 anni potranno essere dispensati dal possedere il green pass solo se l’attività verrà espletata esclusivamente all’aperto, escludendo quindi l’accesso a bagni, spogliatoi e qualunque luogo al chiuso.

Ufficio di riferimento: Affiliazioni e Tesseramenti

L’Ente Affiliante dovrà richiedere all’associazione/società che ha effettuato il cambio del Legale Rappresentante i documenti comprovanti la modifica societaria:

  • il verbale d’assemblea con cui il sodalizio ha ratificato l’elezione del nuovo legale rappresentante;
  • il certificato di attribuzione del codice fiscale aggiornato;
  • il documento d’identità del nuovo legale rappresentante.

L’Ente Affiliante, verificata la correttezza della documentazione, dovrà indicare al sodalizio la procedura per effettuare la variazione sul Registro Coni: l’affiliato dovrà inviare all’indirizzo registro@coni.it il certificato di attribuzione del codice fiscale aggiornato e richiedere la modifica del nominativo del legale rappresentante.

Per evitare il disallineamento tra i dati in nostro possesso e quelli del Registro CONI vi chiediamo di apportare la modifica sul programma di tesseramento ASI dopo aver ricevuto conferma dell’avvenuta variazione dagli uffici del Registro Coni.

Ufficio di riferimento: Affiliazioni e Tesseramenti

ASI Nazionale ha pubblicato sul canale YouTube ufficiale dell’Ente il primo tutorial operativo dedicato agli enti affilianti.

In questo primo video sono illustrate passo dopo passo le procedure per l’inserimento di un nuovo tesserato sul programma gestionale in dotazione alle strutture territoriali.

Il video esplicativo è il primo di una serie di tutorial che verranno periodicamente pubblicati e diffusi sul canale per facilitare gli utenti nelle procedure operative ordinarie.

Guarda il Video »

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale

Come avrete constatato nelle ultime settimane, le funzionalità del centralino della Sede Nazionale sono state modificate per ottimizzare i flussi informativi.
Con l’eliminazione delle opzioni di scelta e la centralizzazione in un unico interno ricevente, le chiamate vengono filtrate censite dalla Segreteria Generale che, in base all’argomento della telefonata, le inoltra agli uffici competenti.

L’assistenza telefonica diretta degli uffici centrali continuerà regolarmente ad essere fornita a tutti gli Enti Affilianti, mentre le associazioni/società affiliate saranno invitate a rivolgersi in primo luogo al proprio ente affiliante o in alternativa argomentare il quesito alla mail dedicata supporto@asinazionale.it. ASI garantisce la pronta risposta nell’arco di 24/48 ore.

Questa nuova modalità di interazione con la base consentirà inoltre all’Ente di tracciare le tematiche ricorrenti consentendo di intervenire tempestivamente ove necessario.

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale 

Documento regolatorio:
– Delibera CONI n°1692_07_07_2020
– Regolamento di funzionamento del Registro Nazionale ASD/SSD CONI 

 

Ricordiamo alle ASD/SSD affiliate che il 31 Dicembre 2021 sarà l’ultimo giorno utile per dimostrare l’inserimento degli eventi sportivi e didattici oltre che formativi – organizzati o cui hanno partecipato – le associazioni iscritte al Registro Nazionale del CONI e relativi tesserati.

L’ultima delibera CONII del 07.07.2021 ha infatti indicato il 31 Dicembre 2021 come termine ultimo per l’inserimento degli eventi, a chiusura di un biennio di sanatorie e proroghe.
Con questa disposizione infatti il CONI ha sanato la posizione delle ASD/SSD iscritte al 30.06.2021, ritenute in regola anche se prive del requisito dell’attività sportiva e didattica svolta nell’ambito dell’EPS di appartenenza.

Ne consegue che entro il 31.12.2021 questi requisito dovrà essere assolto per partire poi dal 1 gennaio 2022 a pieno regime quanto disciplinato dal REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL REGISTRO NAZIONALE ASSOCIAZIONI E SOCIETA SPORTIVE DILETTANTISTICHE

FAQ N°4 - NOVEMBRE 2021

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Circolare n°41-2021

Dal 1 Gennaio 2022 entrerà in vigore la nuova polizza assicurativa ASI-Unipol, che si estende agli organi, agli affiliati ed ai tesserati dell’Ente. Le principali novità riguardano le tipologie di tessere assicurative da proporre ai sodalizi, le coperture previste ed i prodotti integrativi.

Di seguito le tipologie di tessere previste per il 2022:

  1. – Tessera A
  2. – Tessera B
  3. – Tessera C
  4. – Tessera C1
  5. – Tessera C1 GOLD
  6. – Tessera CALCIO
  7. – Tessera K
  8. – Tessera SOCIO
  9. – Tessera VOLONTARIO

Come già comunicato nella Consulta/Conferenza, e ratificato in sede di Giunta Esecutiva, ricordiamo che:

1) non sarà consentita la vendita di tessere A, B, C, C1, C1 GOLD, CALCIO, K, SOCIO alle società affiliate a prezzi inferiori rispetto a quelli approvati dalla Giunta.

2) I prezzi praticati in regime di extra territorialità non potranno essere inferiori ai prezzi praticati dal Comitato Regionale/Provinciale competente per lo stesso territorio.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Circolare n°41-2021

In conseguenza dell’entrata in vigore della nuova polizza, il principio di transizione che verrà applicato sarà il seguente: in caso di sinistro farà fede la data di accadimento e lo sport praticato. Quindi:

  • per i sinistri con data di accadimento fino al 31.12.2021, varranno le condizioni della polizza attualmente in vigore, anche per le tessere emesse dopo la presente comunicazione;
  • per i sinistri con data di accadimento successiva al 31.12.2021, varranno le condizioni e l’impianto delle tessere della nuova polizza, anche per le tessere emesse con data antecedente alla presente comunicazione.

Ne consegue che il dato sensibile che caratterizzerà la valutazione, e la conseguente eventuale liquidazione, da parte della Compagnia UnipolSai, non sarà la data di tesseramento, né quella di denuncia, ma esclusivamente quella di accadimento del sinistro.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T

Dal 1 Gennaio 2022, al contrario di quanto accade attualmente, l’attivazione delle tessere e la contestuale selezione della disciplina praticata non sarà più libera.
ASI Nazionale ha individuato, per ogni disciplina, la tipologia di tessera/e che può essere attivata. Pertanto si invitano gli Enti Affilianti a familiarizzare con questa nuova procedura, dettagliatamente illustrata nel manuale tecnico elaborato dall’ufficio Affiliazione e Tesseramenti che sarà trasferito nei prossimi giorni.

LISTA TIPOLOGIA DI TESSERE PER DISCIPLINA

MANUALE ENTI AFFILIANTI – AFFILIAZIONE

MANUALE ENTI AFFILIANTI – TESSERAMENTO

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Polizze ASI 2022

Le polizze integrative attivabili dal 1 Gennaio 2022 sono le seguenti:

  • INTEGRATIVA RC ISTRUTTORI
  • INTEGRATIVA CONDUZIONE IMPIANTI
  • INTEGRATIVA MANIFESTAZIONI GIORNALIERE
  • INTEGRATIVA  RC GARE AUTO E MOTO
  • TUTELA LEGALE ASSOCIAZIONI

Tutte le polizze integrative saranno attivabili trasmettendo l’apposito modulo di richiesta ad ASI Nazionale.

Il costo della polizza integrativa “Rc Istruttori” varia a seconda del trimestre in cui viene attivata. Il prezzo della polizza “Conduzione Impianti”, invece, oltre al trimestre di attivazione, varia anche a seconda della quantità dei tesserati del sodalizio interessato.

La “Tutela Legale” è gratuita e compresa nella quota di affiliazione.

Per le integrative “Manifestazioni Giornaliere” e “Rc gare auto e moto”, infine, il costo varia in base ai partecipanti coinvolti ed alla tipologia di gara organizzata.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Circolare n°41-2021

Si, sono previsti “diritti di segreteria” in favore degli Enti Affilianti promotori esclusivamente per le seguenti polizze integrative:

– INTEGRATIVA RC ISTRUTTORI: € 10,00 per singola polizza accesa;

 INTEGRATIVA CONDUZIONE IMPIANTI: 10% del valore totale della polizza accesa.

ASI Nazionale, in qualità di unico contraente, incasserà direttamente il premio e provvederà ad erogare le relative spettanze sotto forma di contributo su base trimestrale a partire dal 31/03/2022.

NOTA BENE > I prezzi relativi alle polizze “RC ISTRUTTORI”, “CONDUZIONE IMPIANTI”, “MANIFESTAZIONI GIORNALIERE” e “INTEGRATIVA RC GARE AUTO E MOTO” si intendono “prezzi al pubblico“, pertanto non potranno essere in alcun caso maggiorati.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Circolare n°41-2021

NO. Non è necessario fare un doppio tesseramento. In caso di infortunio occorso nello svolgimento di altra attività presso la ASD/SSD POLISPORTIVA di appartenenza saranno automaticamente riconosciute le garanzie assicurative previste dalla tessera A.

FAQ N°5 - DICEMBRE 2021

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Delibera CN CONI 16 dicembre 2021

SI. Il Consiglio Nazionale CONI, nella seduta di giovedì 16 dicembre 2021, ha deliberato il mantenimento dell’iscrizione e dei relativi rapporti di affiliazione delle ASD/SSD regolarmente iscritte al Registro Nazionale del CONI alla data del 31 dicembre 2021, seppur prive dell’attività sportiva e didattica da svolgersi nell’ambito istituzionale dell’organismo sportivo di appartenenza riferita al 2021.

Questa attesa “sanatoria” è tesa a regolarizzare “una tantum” la posizione di numerosa società sportive che stanno con difficoltà riprendendo l’attività solo in queste settimane a causa della pandemia.

Inoltre le attività sportive e didattiche inserite nel Registro (qualora ci fossero) saranno considerate alternativamente ai fini della regolare iscrizione. In altre parole seppur non vincolanti ne basterebbe una (sportiva o didattica indifferentemente).

Questa decisione, ormai inevitabile alla luce della recente sentenza della Cassazionemette la parola fine ad una lunghissima battaglia condotta in primis dagli Enti di Promozione Sportiva sulla natura della attività svolta dalla ASD/SSD che può essere anche solo didattica o solo sportiva dilettantistica, chiudendo un infinito capitolo di contestazioni circa la natura non competitiva delle attività di molte società sportive.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Circolare n°41-2021

Dal 1 Gennaio 2022 entrerà in vigore la nuova polizza assicurativa ASI-Unipol, che si estende agli organi, agli affiliati ed ai tesserati dell’Ente. Le principali novità riguardano le tipologie di tessere assicurative da proporre ai sodalizi, le coperture previste ed i prodotti integrativi.

Di seguito le tipologie di tessere previste per il 2022 ed il costo di acquisto riservato ai soli Enti Affilianti:

——————————————————–

Ricordiamo che:

1) non sarà consentita la vendita di tessere A, B, C, C1, C1 GOLD, CALCIO, K, SOCIO alle società affiliate a prezzi inferiori rispetto a quelli approvati dalla Giunta.

2) I prezzi praticati in regime di extra territorialità non potranno essere inferiori ai prezzi praticati dal Comitato Regionale/Provinciale competente per lo stesso territorio.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Circolare n°41-2021

In conseguenza dell’entrata in vigore della nuova polizza, il principio di transizione che verrà applicato sarà il seguente: in caso di sinistro farà fede la data di accadimento e lo sport praticato. Quindi:

  • per i sinistri con data di accadimento fino al 31.12.2021, varranno le condizioni della polizza attualmente in vigore, anche per le tessere emesse dopo la presente comunicazione;

  • per i sinistri con data di accadimento successiva al 31.12.2021, varranno le condizioni e l’impianto delle tessere della nuova polizza, anche per le tessere emesse con data antecedente alla presente comunicazione.

Ne consegue che il dato sensibile che caratterizzerà la valutazione, e la conseguente eventuale liquidazione, da parte della Compagnia UnipolSai, non sarà la data di tesseramento, né quella di denuncia, ma esclusivamente quella di accadimento del sinistro.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T

Dal 1 Gennaio 2022, al contrario di quanto accade attualmente, l’attivazione delle tessere e la contestuale selezione della disciplina praticata non sarà più libera.
ASI Nazionale ha individuato, per ogni disciplina, la tipologia di tessera/e che può essere attivata. Pertanto si invitano gli Enti Affilianti a familiarizzare con questa nuova procedura, dettagliatamente illustrata nel manuale tecnico elaborato dall’ufficio Affiliazione e Tesseramenti che sarà trasferito nei prossimi giorni.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Polizze ASI 2022

Le polizze integrative attivabili dal 1 Gennaio 2022 sono le seguenti:

  • INTEGRATIVA RC ISTRUTTORI

  • INTEGRATIVA CONDUZIONE IMPIANTI

  • INTEGRATIVA MANIFESTAZIONI GIORNALIERE

  • INTEGRATIVA  RC GARE AUTO E MOTO
  • TUTELA LEGALE ASSOCIAZIONI

Tutte le polizze integrative saranno attivabili trasmettendo l’apposito modulo di richiesta ad ASI Nazionale.

Il costo della polizza integrativa “Rc Istruttori” varia a seconda del trimestre in cui viene attivata. Il prezzo della polizza “Conduzione Impianti”, invece, oltre al trimestre di attivazione, varia anche a seconda della quantità dei tesserati del sodalizio interessato.

La “Tutela Legale” è gratuita e compresa nella quota di affiliazione.

Per le integrative “Manifestazioni Giornaliere” e “Rc gare auto e moto”, infine, il costo varia in base ai partecipanti coinvolti ed alla tipologia di gara organizzata.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Circolare n°41-2021

Si, sono previsti “diritti di segreteria” in favore degli Enti Affilianti promotori esclusivamente per le seguenti polizze integrative:

– INTEGRATIVA RC ISTRUTTORI: € 10,00 per singola polizza accesa;

 INTEGRATIVA CONDUZIONE IMPIANTI: 10% del valore totale della polizza accesa.

ASI Nazionale, in qualità di unico contraente, incasserà direttamente il premio e provvederà ad erogare le relative spettanze sotto forma di contributo su base trimestrale a partire dal 31/03/2022.

NOTA BENE > I prezzi relativi alle polizze “RC ISTRUTTORI”, “CONDUZIONE IMPIANTI”, “MANIFESTAZIONI GIORNALIERE” e “INTEGRATIVA RC GARE AUTO E MOTO” si intendono “prezzi al pubblico“, pertanto non potranno essere in alcun caso maggiorati.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Circolare n°41-2021

NO. Non è necessario fare un doppio tesseramento con la tessera CALCIO. In caso di infortunio occorso nello svolgimento di altra attività presso la ASD/SSD POLISPORTIVA di appartenenza, saranno automaticamente riconosciute le garanzie assicurative previste dalla tessera A.

FAQ N°6 - FEBBRAIO 2022

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Circolare n.43/2021Allegato Circolare n.43/2021 Linee Guida

Dal 1 Gennaio 2022 è entrato in vigore il documento denominato “Le linee guida per l’organizzazione dei campionati nazionali” allo scopo di uniformare procedure e standard minimi per organizzare i campionati nazionali. Premettendo che l’organizzazione di Campionati Nazionali di squadra ed individuali è competenza dei Settori Tecnici, per lo svolgimento degli stessi e/o nella fase organizzativa, è vivamente auspicato che il Settore Tecnico si avvalga anche della collaborazione dei propri referenti territoriali, dei Comitati territoriali e/o dei propri organismi di base che all’uopo diventano parte attiva del comitato organizzatore del campionato nazionale.

Ai fini della determinazione del CALENDARIO SPORTIVO NAZIONALE ASI i Settori/Coordinamenti interessati dovranno far pervenire l’apposita richiesta di autorizzazione:

• Entro il 31 marzo di ogni anno per le manifestazioni che si intendono realizzare entro il 30 giugno;

• Entro il 30 settembre di ogni anno per le manifestazioni che si intendono realizzare entro il 31 dicembre

E’ fatto obbligo a tutti gli organizzatori dei campionati nazionali autorizzati di esporre sul luogo delle gare e sul materiale promozionale (programmi, manifesti, striscioni ecc.) i segni distintivi dell’Ente che conferiscano il massimo di visibilità ad ASI.

N.B. I PARTECIPANTI AI CAMPIONATI NAZIONALI DOVRANNO ESSERE IN POSSESSO DELLA NECESSARIA CERTIFICAZIONE MEDICO-SPORTIVA. TALE INOSSERVANZA PORTERA’ IL DISCONOSCIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE COME CAMPIONATO ASI.

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Statuto ASIVademecum*

E’ facoltà dei comitati provinciali (o regionali) organizzare Campionati Provinciali o Regionali di disciplina, previo invio di richiesta scritta alla Direzione Generale e.p.c. alla Direzione Tecnica e previa richiesta al Settore Tecnico della disciplina di competenza del regolamento di disciplina e del Campionato, 60 giorni prima della data individuata.

La procedura si applica soltanto per le discipline i cui regolamenti nazionali dei relativi settori prevedano le fasi eliminatorie o di qualifica alle successive fasi nazionali dei singoli campionati; per tutte le altre discipline, fermo restando l’obbligo di inserimento in piattaforma Coni e la comunicazione al Settore Tecnico, alla Direzione Generale ed alla Direzione Tecnica entro 45 giorni dallo svolgimento, i Comitati possono organizzare liberamente tutte le attività sportive d’interesse territoriale.

Attestata la legittima possibilità di non sottoporsi al parere preventivo del Settore, in caso di una gara/evento/manifestazione che, per libera scelta, non si desidera incardinare nel circuito delle tappe territoriali propedeutiche ad un campionato nazionale di disciplina, al fine di garantire un minimo di uniformità operativa, si invitano gli organismi ad adottare, comunque,  nell’ambito interno della gara di interesse, il disciplinare tecnico emanato dal Settore di competenza.

Suggeriamo, ad esempio, che per la ginnastica ritmica ed artistica, ovvero per il pattinaggio artistico piuttosto che per il nuoto sincronizzato o per i tuffi, ecc., sia opportuno attenersi ai regolamenti tecnici suggeriti dai nostri Settori (criteri punteggi, giudici, e così via).

*Documento oggetto di revisione, i riferimenti al R.O. potrebbero non essere corretti.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T – Documento regolatorio: Circolare n.3/2022

La Federazione Ciclistica Italiana ha ufficialmente comunicato ad ASI che la convenzione attualmente in vigore sarà valida fino al 15/02/2022. Pertanto tutte le bike card emesse nel 2021 sono prorogate sino a suddetta data.

 

Ricordiamo a tutti coloro che vogliano richiedere l’emissione della Bike Card che dovranno comunicare tale volontà all’indirizzo affiliazioni.tesseramenti@asinazionale.it indicando, mediante compilazione dell’apposito form in excel, nome, cognome, codice fiscale, società di appartenenza e tipologia di atleta (ciclosportivo, cicloamatore o master). La Bike Card non è necessaria per le gare fuoristrada.

Fino a nuova comunicazione il costo per la Bike Card è di € 10,00 come stabilito dalla Giunta Nazionale.

Ufficio di riferimento: Ufficio A&T

Asi Nazionale quotidianamente iscrive al Registro Nazionale del Coni i sodalizi che si affiliano o (ri)affiliano all’Ente per la stagione in corso. I nuovi tesserati, invece, vengono trasmessi settimanalmente.

Si ricorda che l’iscrizione al Registro è perfezionata solo se per gli affiliati sono stati caricati correttamente, nel programma di tesseramento ASI,  i documenti ed i tesserati per la stagione 2022.

Qualora doveste riscontrare la mancata presenza sul Registro di una o più associazioni/società affiliate per il 2022, è necessario effettuare un controllo sulla documentazione inserita, soprattutto sulle date indicate in fase di caricamento dei documenti a sistema. Eventuali errori su documenti e date non devono essere da Voi corretti in quanto eventuali modifiche non comportano l’aggiornamento del dato sul sito CONI, ma devono essere comunicati all’Ufficio Tesseramenti che interverrà direttamente sul documento che è stato trasmesso.

Ufficio di riferimento: Segreteria Generale – Documento regolatorio: Delibera CONI 

Il nuovo Registro delle Associazioni gestito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Sport – è in rampa di lancio. E’ in corso la trasmigrazione dei dati dei singoli Enti, che si esaurirà ad aprile 2022.
L’art. 11 del D. Lgs. n. 39/2021, prevede che entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del Decreto, il Dipartimento disciplini con apposito provvedimento la normativa sulla tenuta, conservazione e gestione del Registro; consegue che l’istituzione ed il funzionamento del Registro potrà essere efficace soltanto dal 31 agosto 2022. Da detta data scattano, poi, i sei mesi stabiliti dall’art. 11 del D. Lgs. n. 39/2021, per l’emanazione del provvedimento da parte del Dipartimento per lo Sport con il quale saranno fissate le regole per l’operatività del nuovo Registro; è, pertanto, da ritenere che il nuovo Registro potrà essere operativo non prima del 2023.

Fino a detta data, si ritiene che debba rimanere operante il Registro CONI, con annesso obbligo di comunicare agli Organismi Sportivi di riferimento, almeno un evento sportivo o didattico per l’annualità 2022.

Ricordiamo l’importanza del riconoscimento della natura dilettantistica dell’attività svolta dalle ASD e dalle SSD ai fini fiscali, dal momento che le disposizioni agevolative e previdenziali riservate allo sport dilettantistico, hanno quale presupposto il riconoscimento da parte del CONI con l’iscrizione nel Registro CONI e, successivamente, nel Registro nazionale tenuto dal Dipartimento per lo Sport.