Notizie

16.05.2022

Sport

| Sport da combattimento

Successo per il ritorno della World Cup Iaksa

Torna con la decima edizione – finalmente di nuovo in presenza – la World Cup Iaksa organizzata dal settore ASI Kick boxing e ASI sport da combattimento. Ideato nel 2012 dal Maestro Giandomenico Bellettini e sviluppato negli anni dal Presidente Iaksa International e coordinatore del settore ASI Kick boxing Paolo Gherardi, questa Coppa del Mondo è stata senza dubbio una delle meglio riuscite. Circa 700 gli atleti in gara provenienti da una quindicina di Stati. Questo l’eccezionale risultato di una co organizzazione diretta da Manuela Caironi che ha visto la partecipazione di atleti provenienti da varie federazioni internazionali rinomate come Fesam – Iaksa – Fight net – Etf – Wkf e altre minori.

Due giornate di full immersion sportiva con tanti eventi paralleli alla World Cup come il Campionato Nazionale Assoluto Iaksa, il Campionato Nazionale Assoluto Fight net, alcuni riconoscimenti ASI e CONI e diversi stage internazionali. Nessuno avrebbe mai creduto si potesse arrivare a una ripartenza sportiva così eclatante e rapida. Momenti di commozione alla manifestazione di apertura grazie all’esibizione in un combattimento di Light Contact di Giada Ciarafoni, vincitrice del cinturone di Special Champion (atleta con trisomia 21). Apertura presieduta dalle più alte cariche sanmarinesi come il Segretario di Stato allo sport Teodoro Leonfernini, il Segretario Generale del Comitato Olimpico Eros Bologna e il Presidente della Federazione Arti Marziali Maurizio Mazza. Per tutta la giornata di sabato si sono susseguiti combattimenti con relative assegnazioni dei titoli nazionali assoluti per le varie specialità dal Point Fighting al K1 light, passando dalla Light boxing al contatto pieno.

Altro successo di eccezione è arrivato dallo stage internazionale di Difesa personale diretto dal Maestro Enrico Giovanni Perego, responsabile del settore, in stretta collaborazione con i docenti Marco Banin, maestro formatore di Pugnale italiano e arma corta, il Maestro Pierluigi Lisco, referente per il Krav maga, il capitano Sergio Mastropasqua e il Maestro Nicola Grazzo, operatore delle forze dell’ordine esperto di tecniche Police krav maga. Purtroppo, un po’ di delusione da parte dei numerosi partecipanti per l’assenza del Maestro Vargas, addestratore dell’esercito ecuadoreno impossibilitato alla partecipazione all’ultimo minuto, compensata però dalla dimostrazione e insegnamento di alcune tecniche speciali da parte dell’Israeliano Fadi Haiyadre, campione di MMA e K1 praticante di Krav maga.

Sabato sera per tutti un po’ di relax al prestigioso Hotel Palace dove hanno partecipato alla cena di gala circa 200 tra maestri, atleti e accompagnatori. Diversi i riconoscimenti, encomi e incarichi consegnati. Una serie di certificazioni di World Master siglati AIKAM (prima sigla organizzatrice di eventi di kick boxing in Italia) sono state assegnate da parte del Dott. Bellettini presidente ad Honorem e fondatore Iaksa, pioniere della kick boxing in Italia. Presente il Presidente Fight net Emiliano Lanci, coordinatore del settore Sport da combattimento nazionale ASI che ha consegnato ufficialmente le certificazioni Asi di Maestro Formatore. Trai i vari passaggi di grado risaltano quello VIII dan del Maestro Paolo Allegri, responsabile del settore contatto pieno Iaksa, il VII dan del Maestro Michelangelo Ramunni, responsabile internazionale dello sviluppo della sigla iaksa e il IV dan del Maestro Raffaele Adamo insignito anche del riconoscimento di Miglior Maestro dell’anno. Una domenica intensa di combattimenti per il Gran finale della Worl Cup, 10 aree di gara attive dalle ore 10 alle 19 (8 tatami, 1 ring, 1 gabbia) hanno visto gareggiare oltre 400 atleti nelle specialità della kick boxing, Muay thai e MMA a contatto leggero e pieno. 105 i cinturoni di campione nazionale assoluto assegnati ai vari atleti che rappresenteranno le rispettive nazionali alle prossime gare all’estero.

Grande soddisfazione da parte delle istituzioni di San Marino e tanti i ringraziamenti da parte di tutti i partecipanti, ringraziamenti che vanno rivolti a tutti i maestri e dirigenti che hanno reso possibile questo Multievento, in particolare ai Maestri Marco Lacaita e Luca Scorrano coordinatori della trasferta dalla regione Puglia e i Maestri Marco Palumbo e Michele Gasparro dalla regione Sicilia.

In Primo Piano
In Evidenza