Notizie

17.06.2015

Sport

| Nuoto

ASI e SNS insieme per il primo corso di formazione professionale per bagnini

La Piscina comunale di Cirò Marina ha ospitato il primo Corso per la formazione di Bagnini di salvataggio promosso da ASI in convenzione con la storica Società Nazionale di Salvamento fondata nel 1871 ed ora anche Società medico scientifica affiliata a FISM riconosciuta dal Ministero della Salute.

L’importante accordo, ultimato e siglato dai Presidenti nazionali Claudio Barbaro per ASI e Giuseppe Marino per SNS nel dicembre 2014,  ha prodotto in Calabria il suo primo e tempestivo  risultato: un curricolum articolato in 40 ore di formazione tecnico – pratica ed addestrativa sono state ospitate nella moderna ed accogliente piscina di Cirò, conclusosi con gli esami abilitanti in data 22 maggio presso la stessa sede.

Il protocollo di intesa prevede che SNS supporti su tutto il territorio nazionale i Comitati ed anche le singole associazioni ASI che intenderanno promuovere un curricolo formativo per bagnini di salvataggio piscina o mare, sostenendole agilmente con un proprio staff tecnico e didattico.

ASI, dal canto suo, si preoccuperà della logistica e promozione dell’iniziativa in favori dei propri associati. Oltretutto la convenzione prevede che il costo per l’iscrizione sia particolarmente favorevole: ASI e SNS hanno infatti riconosciuto una perfetta identità di presupposti inerenti alla promozione della cultura di prevenzione agli incidenti in acqua. Il protocollo prevede, oltre alla conduzione di corsi specifici di formazione professionale bagnini (soccorso in acqua – PBLS – BLSD), l’organizzazione congiunta di clinic, convegni e meeting per la cultura della prevenzione e soccorso.

A Cirò ha preso il via questa peculiare ed innovativa collaborazione, licenziando un primo gruppo di soccorritori in acqua ASI qualificati da SNS quali “bagnini di salvataggio in piscina”. Il Direttore dell’impianto, il Sig. Giuseppe Sprovieri (delegato ASI per Cirò Marina), gestore di grande qualità ed importante riferimento operativo ed organizzativo sul territorio, promotore e sostenitore dell’iniziativa, ha così commentato il percorso didattico appena concluso: “Sono orgoglioso di aver offerto ai miei concittadini una esperienza di vero arricchimento culturale oltre che una nuova opportunità professionale: il brevetto bagnino consente ai neopatentati di prestare il loro prezioso servizio presso tutti i centri natatori  del territorio nazionale e comunitario. In particolar modo, l’impianto natatorio che gestiamo, può contare su nuovi operatori professionali. Il settore nazionale ASI didattica sport acquatici ed SNS ci hanno ottimamente supportati con docenti preparati e di alto profilo che assieme al nostro Dott. Diego Fortuna ed al carismatico Istruttore Antonio Salvatore De Filippis hanno dato vita ad un percorso ricco, creando da subito una fortissima sinergia con il territorio: proporre e condurre questa importante iniziativa formativa è stato impegnativo ma entusiasmante; il settore nazionale ha dimostrato a tal proposito una efficienza notevole rivelandosi una risorsa per gli operatori del settore di tutta Italia; a settembre è già in calendario un nuovo corso qui a Cirò!”.

Il protocollo è a disposizione di tutti gli associati che intenderanno fruirne: i singoli soci, le  associazioni o i comitati (provinciali o anche regionali) che volessero informazioni più dettagliate possono rivolgersi direttamente all’indirizzo mail del Settore Nazionale “Didattica sport acquatici”: info@formazionesportacquatici.it

In Evidenza