SIS Roma (15-5) espugna Milano e torna capolista

La società affiliata ASI vince con autorità (15-5) a Milano e sale solitaria in testa alla classifica della serie A1 di pallanuoto femminile. Martedì 1 marzo (ore 20,30) al polo natatorio di Ostia in programma il recupero con il Florentia. 

La SIS Roma passa con autorità a Milano e torna in testa alla classifica del campionato di pallanuoto di serie A1 femminile, dove, a causa dei rinvii era stata sopravanzata dal Plebiscito Padova che aveva però una partita in più, da ieri sera, dunque, la classifica torna a dare ragione alle romane. Alla SIS sono bastati due tempi per scrivere la sceneggiatura della partita, chiudendo sul 10-1 (4-1 p.t. e 6-0 s.t.per la SIS Roma), a conferma di una superiorità netta evidenziata dalle ragazze del coach Marco Capanna. Con il risultato oramai in tasca la SIS ha tirato i remi in barca consentendo al Nuoto Milano di crescere, cedendo di una sola lunghezza nel terzo tempo (2-3) ed impattando il quarto (2-2), confermando quei progressi messi in mostra nelle ultime uscite.

“Nei primi due tempi – conferma il tecnico Marco Capanna – ho visto una squadra al di sopra di quanto mi aspettavo dopo due mesi di stop. Nel resto della partita la squadra è calata, ma ha tenuto con autorità in mano il bandolo del gioco. E’ stato un calo più di concentrazione che fisico, direi, fisiologico, la cosa che potrebbe preoccupare è stato il ripetersi di errori in fase conclusiva soprattutto nel terzo tempo, circostanza che ha consentito alle milanesi di riprendersi. Può starci, l’importante era tornare a giocare ed a vincere, domani torneremo in acqua per preparare il recupero di campionato di martedì prossimo, 1 marzo (ore 20,30), con il Florentia. Giocheremo al centro federale della FIN “Freccia Rossa” di Ostia, sarà il nostro ritorno a casa. Le toscane sono cresciute molto negli ultimi tempi, hanno battuto il Bogliasco e sono in corsa per i play off, non sarà una partita facile e soprattutto, sarà vietato distrarsi”.
Le “bomber” della SIS, intanto, hanno preso le misure con il Milano, Cocchiere, Galardi e Ranalli hanno realizzato una tripletta a testa, Tabani gli è subito dietro con una doppietta e si rivede la canadese La Roche anche lei due volte a bersaglio, Avegno e Giustini con una marcatura completano il tabellino delle realizzatrici.
“Con il Florentia ho ripetuto alle ragazze di fare grande attenzione. Per il resto sono sicuro e fiducioso nei mezzi della mia squadra”, ricorda Capanna. “Non guardiamo agli avversari ed ai risultati delle altre candidate alla vittoria finale, dobbiamo guardare solo a noi. C’è la Coppa Italia fra due settimane, poi il finale di campionato. I play off inizieranno due giorni dopo la fine di una collegiale per i mondiali, non avremo il tempo per preparare adeguatamente le prime partite, per questo puntiamo a concludere la regular season al primo o secondo posto, lo spareggio in casa potrebbe essere un vantaggio determinante verso la finale”. 

 

COME VEDERE LA PARTITA DEL 1° MARZO ORE 20.30 IN TRIBUNA

𝘖𝘱𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 1. Invia email con il tuo nominativo a: richieste.accessotribunesisroma@gmail.com
𝘖𝘱𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 2. Prenota il tuo biglietto (gratuito) su EVENTBRITE.IT al link seguente: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-sis-roma-vs-rn-florentia-pallanuoto-femminile-serie-a1-278391615817

 

Crediti foto: Claudio Bosco

 

La Nazionale canadese di Pallanuoto ospite della piscina ASI di Verona

Sono quindici i nazionali di pallanuoto canadese, agli ordini del Ct Pat Oaten, impegnati in un programma di allenamento, con partite amichevoli e common training. Sono ora a Verona ospiti della piscina “Le Grazie” della SIS, società di vertice ASI nella pallanuoto femminile. 
Un ritiro di dieci giorni, dal 12 al 22 dicembre di preparazione per la Qualificazione ai Mondiali. 

Dietro la visita anche l’idea di realizzare un progetto che vada oltre lo sport, per abbracciare la promozione internazionale della pallanuoto e di scambio culturale. La squadra canadese effettuerà degli allenamenti congiunti con la Bentegodi, dietro le quinte del progetto, oltre ad alcune partite amichevoli.
I giocatori, accompagnati dal Ct canadese Pat Oaten, sono stati ricevuti anche a palazzo Barbieri dall’assessore allo Sport Filippo Rando.

SIS Roma, stop in coppa. La CSS Verona batte la Florentia in campionato

La SIS ROMA, società affiliata ASI, è stata eliminata nel secondo girone dei preliminari di Euro League. Il Presidente Flavio Giustolisi: “Non abbiamo giocato alla nostra altezza. Ora dobbiamo concentrarci sul Campionato e Coppa Italia".

Trasferta “amara” di Coppa Len ad Atene per la SIS Roma che subisce tre sconfitte e viene eliminata dal prosieguo del torneo.  La SIS è rientrata oggi dal secondo girone preliminare di Coppa. Una squadra capace di imporre il proprio gioco sempre e comunque, tanto che fino a venerdì scorso, era ancora ufficialmente imbattuta sia in campionato , dove battendo il Plebiscito Padova, aveva preso la testa della classifica della serie A1, che in Coppa Italia e nel primo girone di qualificazione di Euro League dove aveva sempre vinto. Ad Atene, quel meccanismo perfetto che il coach Marco Capanna aveva costruito, si è bloccato, improvvisamente gli schemi mandati a memoria non trovavano gli sbocchi sperati, l’azione di attacco della SIS si inceppava negli scambi  per liberare al tiro una giocatrice dinanzi alla porta avversaria senza riuscirci  ed esaltando le difese avversarie.
Tutto è iniziato nella partita d’esordio (10 dicembre) con le fortissime greche dell’Ethnikos in vantaggio per 2-1, a 2’20” dalla fine la Sis ha l’occasionissima per pareggiare il match, ma la Johnson, la portiera americana, con un colpo di reni, ci mette una pezza e respinge, sulla ripartenza le padrone di casa vanno a bersaglio, poi nel giro di due minuti colpiscono incredibilmente altre due volte. Da quel momento in poi la SIS non è riuscita a ricompattarsi, subendo un pesante (5-0) nel terzo tempo. Solo l’orgoglio  ha riacceso le speranze con le romane che si sono aggiudicate (3-2) l’ultimo tempo della partita.

Con l’Olympiacos (11 dicembre), la squadra che ha poi vinto il girone, si è rivista per un tempo la SIS Roma (2-2 alla fine del primo tempo), la squadra si è però smarrita nella seconda e terza frazione (5-2 s.t. e 5-1 t.t.), un timido ritorno solo nel quarto tempo, concluso sul 3-3 ma l’Olympiacos aveva già in mano la partita ed i tre punti.

Con le spagnole del Terrassa (12 dicembre) ci si aspettava una prova d’orgoglio, l’eliminazione dal prosieguo era certa, ma bisognava finire in bellezza con una vittoria. La SIS ha avuto un buon inizio ma nei minuti successivi è tornata a smarrire il bandolo del gioco subendo un pesante 12-7.

Flavio Giustolisi, presidente della SIS Roma, profondamente amareggiato per l’andamento dell’Euro League ha detto:  "Dovevamo fare meglio. Una SIS Roma così sbiadita erano anni che non la vedevo.  Abbiamo giocato tre partite non alla nostra altezza e della realtà che stiamo diventando. Oggi, c'è tanto rammarico perchè non abbiamo centrato l'obiettivo stagionale europeo che era quello di arrivare ad una delle due Final Four come abbiamo fatto lo scorso anno.
Il sogno europeo sfuma, ma siamo consapevoli del fatto di aver incontrato la squadra più forte d'Europa (l'Olympiacos) ed un'altra che rimane tra le più temibili (l'Ethnikos) grazie anche all'innesto del portiere più forte del mondo, la Johnson.
Il valore degli avversari non toglie e non giustifica che abbiamo mostrato una brutta versione del nostro potenziale.  Adesso
– continua Giustolisi – però dobbiamo pensare al Campionato e martedì, contro il Bogliasco (recupero di campionato), dobbiamo essere di nuovo la squadra pre-Coppa.
Non possiamo cancellare quanto è accaduto e, pallanuotisticamente parlando, non passeremo quel Natale che ci aspettavamo, ma corre l'obbligo per tutti, me per primo, all'allenatore e a tutte le ragazze, di pensare e concentrarsi sulle ultime due partite di Campionato e chiudere l'anno in bellezza.
Abbiamo tanti traguardi da raggiungere. Dobbiamo rimanere concentrati perchè siamo la realtà più bella della pallanuoto italiana, dobbiamo ritirare fuori le unghie come abbiamo fatto in passato".

 

Florentia al tappeto.
Terza vittoria di fila per la VetroCar  

La VetroCar Css, altra società di pallanuoto femminile affiliata ASI, torna da Firenze con altri tre punti per la propria classifica, che permettono alla squadra di Zizza di rimanere subito dietro alle battistrada del campionato, impegnate nel weekend nelle coppe europee. La Rari Nantes Florentia viene sconfitta per 10-3 (parziali 1-2, 5-0, 1-0, 3-1 in favore delle gialloblù). 

Le gigliate di Aleksandra Cotti hanno retto un periodo alle scaligere. Bianconi e compagne,  chiuso il primo parziale sotto di una rete, hanno piazzato un break di 5 reti a zero che ha fatto prendere tutt'altra piega al match. Proprio il capitano ha messo due palloni in rete, anticipato dai gol di Di Maria, Gragnolati e Ivanova. Bianconi arriva a 20 reti in campionato, firmando anche il terzo parziale, con scarto minimo in favore della VetroCar, e il quarto, aprendo la via ai gol veronesi numero nove e dieci, rispettivamente di Kempf e Zanetta.  

Queste le parole di Zizza a fine gara: "Aldilà degli errori che abbiamo commesso, perché avremmo potuto segnare di più, quello che mi è piaciuto maggiormente è stato l'aver preso poche reti. Uno dei nostri obiettivi è proprio quello di portare la squadra avversaria a scelte e conclusioni difficili. Siamo partite a basso ritmo, ma quando abbiamo a girare abbiamo fatto la differenza"

Pallanuoto femminile. SIS avanti in Coppa Campioni. Cinque su 5 nel girone!

La SIS ROMA si aggiudica a punteggio pieno e con cinque vittorie su cinque, il girone di qualificazione al secondo turno di Coppa dei Campioni di pallanuoto femminile. Ora, una nuova fase a giorni dove sarà testa di serie. Nell’ultima partita del torneo ha battuto le francesi del Lille per 16-12.

Missione compiuta a pieni voti: la SIS Roma si aggiudica anche l’ultima partita del torneo di qualificazione alla seconda fase di Coppa dei Campioni di pallanuoto femminile, conclude a punteggio pieno (15 punti) e sarà testa di serie nel prossimo raggruppamento. Tanti gol e spettacolo nell’ultima partita con le francesi del Lille che si giocavano tutto e le romane virtualmente già qualificate. 
Una vittoria sofferta che ha reso ancora più bella la festa per il passaggio del turno, una festa alla quale hanno voluto partecipare, sia il presidente della Fin Paolo Barelli, che ha presenziato alla gara e sia il presidente del X Municipio Mario Falconi che ha voluto conoscere di persona questa splendida realtà sportiva di Ostia di assoluto livello internazionale. “Una squadra ed un sodalizio – ha detto Falconi – che danno lustro allo sport locale e romano e che, come Municipio abbiamo il dovere e il piacere di sostenere”.

A fare gli onori di casa il presidente Flavio Giustolisi: “Vincere il girone era importante ma non determinante, ma passare come primi in classifica è la dimostrazione dell’assoluto valore di questa squadra, ben preparata e condotta da Marco Capanna. Tra quindici giorni scatterà la seconda fase della Coppa dei Campioni, con la composizione dei giorni a quattro squadre e saremo testa di serie, per cui eviteremo le vincenti degli altri gironi. Forse sarà organizzato ancora in Italia – continua Giustolisi – ma siamo pronti ad andare a giocare ed a farci valere in qualsiasi sede. Abbiamo confermato di essere una realtà sportiva della pallanuoto italiana e dello sport di Ostia”.

Marco Capanna, il coach del team romano, alla lettera è senza parole… nel senso che non ha più voce per gli incitamenti e le indicazioni fornite alle ragazze nei tre giorni del torneo: “Girone tosto ed equilibrato come ci aspettavamo. Abbiamo vinto sempre, con pieno merito, abbiamo faticato oggi con le francesi, ma dopo cinque partite ad altissimo livello sull’arco di tre giorni, sfido chiunque a tenere il nostro ritmo. Queste ragazze hanno uno straordinario temperamento ed orgoglio, oltre a disporre di grandi qualità tecniche, questa è una squadra giovane capace di grandi miglioramenti”.

L’ultima partita con le volitive francesi del Lille ha una bandiera: la capitana Domitilla Picozzi, che ha segnato il primo goal della gara dopo 25” e l’ultimo, fissando il risultato finale sul 16-12 a meno di due minuti dalla fine. Chiuso il primo tempo in vantaggio per 4-3, nella seconda frazione di gioco è stato un susseguirsi di emozioni, con dieci reti (5-5) ed il 9-8 finale firmato da Cecilia Nardini.
Il Lille pareggiava subito all’inizio del terzo tempo, poi Silvia Avegno e Giuditta Galardi riportavano in vantaggio la SIS Roma. Negli ultimi 8’ le romane dovevano difendere tre gol di vantaggio, ma facevano ancora meglio e chiudevano, come già detto sul 16-12, qualificando le ungheresi alla seconda fase ed eliminando le francesi.

Ora la SIS si rituffa in campionato per il recupero del turno di campionato in serie A1 che la vedrà di fronte all’Ancona (mercoledì 24, ore 20 al polo natatorio di Ostia).

La SIS Roma vuole essere protagonista anche in Europa

Coppa dei Campioni, tutto il meglio della pallanuoto femminile in campo europeo al Centro Federale FIN. La SIS Roma punta alla qualificazione. Esordio il 18 novembre ore 21 con le olandesi del Club ZVL 1886 Center.

Giovedì prossimo 18 novembre si inaugura al Centro Federale Fin Freccia Rossa di Ostia il girone eliminatorio della Coppa dei Campioni (Coppa LEN), torneo che vede impegnate le migliori squadre d’Europa per club. 

Per il terzo anno consecutivo la Coppa dei Campioni approda sul litorale in un appuntamento organizzato dalla SIS Roma, il sodalizio romano che da anni si trova ai vertici della pallanuoto femminile italiana ed ambisce ad un successo internazionale che ne consacri l’impegno ed il valore assoluto. 

Il Presidente Flavio Giustolisi ha costruito con il suo tecnico Marco Capanna una squadra per vincere che in questo momento è in corsa su tutti e tre i possibili obiettivi sportivi: il Campionato (secondo posto nella Regular Season), la Coppa Italia (superato al primo posto il girone eliminatorio) ed ora l’appuntamento europeo. L’anno scorso la SIS Roma è stata l’unica squadra italiana ad accedere alla Finale Europea (nonché prima volta assoluta per il Club ad arrivare a questo traguardo). Quest’anno l’asticella dell’obiettivo è stata alzata, ma si tratta, comunque, della partecipazione al massimo torneo continentale e comunque vada è importante partecipare e fare bene.

La SIS Roma esordirà il 18 novembre (ore 21) nel girone B con le olandesi del ZVL 1886 Center, un team forte, ostico ed esperto. Nella seconda partita, il 19 novembre, toccherà alle temibili spagnole del Mediterrani Barcelona, squadra della Catalogna. Il terzo giorno: doppio appuntamento per le romane, in tarda mattinata (ore 12,30) affronteranno le maltesi del Sirens Malta ed in serata, ore 21, la sfida con le ungheresi del FTC-Telekom Budapest. Ultima partita del girone domenica prossima 21 novembre, ore 12,30 con le francesi del Lille Métropole WP.
Passeranno alla seconda fase le prime tre classificate.

Marco Capanna: "Umiltà, ma non ci sentiamo secondi a nessuno"
“E’ un girone tosto – ammette il coach Marco Capanna – non possiamo sottovalutare nessun avversario, a questo livello sarebbe un grave errore. Sarà una corsa a tre, quella che vedo più attrezzata è la squadra ungherese dell’FTC Telekom Budapest che sulla carta ha più qualità e referenze, con tante nazionali ungheresi in rosa. Poi ci sono da tenere d’occhio le spagnole del Mediterrani. Non ci sentiamo secondi a nessuno e il confronto con questi club ci riempie d’orgoglio e risulta da ulteriore stimolo a migliorarci ed a fare bene. Siamo al terzo anno di coppe ed abbiamo fatto grandi passi avanti anche nella considerazione degli avversari, ma procediamo per gradi e con grande umiltà, partita dopo partita, e solo alla fine tireremo le somme”.

Domitilla Picozzi: "Alta la concentrazione"
Grande attesa dunque per l’esordio, la capitana Domitilla Picozzi carica l’ambiente e le compagne: “La Coppa Europea è sempre una grande emozione, ha qualcosa di speciale. Saranno partite intense da affrontare una per volta mantenendo sempre alta la concentrazione. Abbiamo rispetto per tutte le squadre ma ci sentiamo pronte e non vediamo l'ora di giocare, davanti al nostro pubblico sarà un’emozione particolare, una spinta in più”.

 

COME PRENOTARE IL POSTO IN TRIBUNA
Il pubblico può assistere alle partite e l’ingresso è gratuito. Per accedere all’impianto è necessario avere il nominativo in lista ed il green pass (QR CODE) da mostrare all’ingresso. Per prenotare il posto inviare email a: richieste.accessotribunesisroma@gmail.com
Per ulteriori dettagli consulta il sito della SIS.

 

IL CALENDARIO DELLE PARTITE

18 NOVEMBRE
  • ORE 17.30 CN MEDITERRANI BARCELONA (ESP) – FTC-TELEKOM BUDAPEST (HUN)
  • ORE 19.15 LILLE UC (FRA) – SIRENS MALTA (MLT)
  • ORE 21.00 SIS ROMA (ITA) – ZVL 1886 CENTER (NED)
19 NOVEMBRE
  • ORE 17.30 FTC-TELEKOM BUDAPEST (HUN) – LILLE UC (FRA)
  • ORE 19.15 SIRENS MALTA (MLT) – ZVL 1886 CENTER (NED)
  • ORE 21.00 SIS ROMA (ITA) – CN MEDITERRANI BARCELONA (ESP)
20 NOVEMBRE
  • ORE 09.00 FTC-TELEKOM BUDAPEST (HUN) – ZVL 1886 CENTER (NED)
  • ORE 10.45 LILLE UC (FRA) – CN MEDITERRANI BARCELONA (ESP)
  • ORE 12.30 SIS ROMA (ITA) – SIRENS MALTA (MLT)
  • ORE 17.30 CN MEDITERRANI BARCELONA (ESP) – SIRENS MALTA (MLT)
  • ORE 19.15 ZVL 1886 CENTER (NED) – LILLE UC (FRA)
  • ORE 21.00 SIS ROMA (ITA) – FTC-TELEKOM BUDAPEST (HUN)
21 NOVEMBRE
  • ORE 09.00 FTC-TELEKOM BUDAPEST (HUN) – SIRENS MALTA (MLT)
  • ORE 10.45 ZVL 1886 CENTER (NED) – CN MEDITERRANI BARCELONA (ESP)
  • ORE 12.30 LILLE UC (FRA) – SIS ROMA (ITA)