Notizie

19.05.2022

Sport

| Footvolley

Max Tonetto, dal prato verde alla sabbia: “Un’altra pagina della mia storia”

L’estate è alle porte e, con essa, tornano il divertimento e la spettacolarità del Footvolley. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, il programma si presenta ancora più ricco ed affascinante. Max Tonetto, uno dei promotori principali di questo sport, ci regala una ricca serie di anticipazioni.

Finalmente ci siamo. L’Italia si appresta a vivere la più prestigiosa stagione di Footvolley di sempre. “Sì, sarà un’estate ricca di appuntamenti importanti per il Footvolley, con il sostegno di ASI. L’anno scorso la pandemia ha costretto gli organizzatori a comprimere il programma, quest’anno fortunatamente potremo goderci a pieno lo spettacolo. Saremo in alcune delle arene più belle d’Italia, da Torino a Latina, passando per Giulianova, Ostia, Viareggio e non solo. Il programma prevede anche un’apparizione sul Centrale del Foro Italico, dove a giugno si svolgerà il Mondiale di Beach Volley”.

Si riparte da Federico Jacopucci e Alain Faccini, saranno ancora loro la squadra da battere? “Per quanto riguarda il campionato italiano, tutti dovranno ancora fare i conti con loro, certamente. Sono forti e affiatati, giocano e si allenano insieme da diversi anni e, soprattutto, hanno l’esperienza di diversi titoli alle spalle, conquistati anche sulla scena internazionale. Ma dovranno fare attenzione perché il livello dei concorrenti è cresciuto. Penso a Bejtaga, Mazzotti, Marcaccini, Migani, Pasolini e anche a Graziani, seppur non più giovanissimo, ma uno dei primi ad imporsi a livello nazionale in questo sport. Ha la giusta esperienza per rendere filo da torcere a tutti”.

Insieme a loro, sulle spiagge italiane vedremo anche tante star del circuito mondiale. “Oltre al campionato italiano, sono in programma 4 appuntamenti di altissimo livello internazionale: i cosiddetti COMBAT. Sfide che vedranno impegnati gli atleti brasiliani, autentici fenomeni, e poi gli israeliani Ron Ben Ishay e Maor Haas, campioni d’Europa in carica, ma anche i migliori giocatori tedeschi, francesi, e tanti altri campioni”.

 

Footvolley. La stagione

Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, sta per prendere avvio la nuova stagione del Footvolley, targata Umbro. Il programma è quello più ricco di sempre: 3 appuntamenti nazionali (Campionato Italiano FVIT), 5 internazionali, tra cui la finale del campionato europeo (EFVL), che si svolgerà l’11 settembre nella splendida cornice della Pinetina (Beach Village) di Ostia. Appuntamento affascinante anche quello del Foro Italico dove, sul campo centrale (con la formula COMBAT 2 vs 2 e 4 vs 4), si sfideranno gli atleti più importanti della disciplina. Tra questi, i campioni europei in carica Ron Ben Ishay e Maor Haas, i campioni italiani Federico Jacopucci e Alain Faccini e gli ex calciatori Aldair e Tonetto.
La presentazione ufficiale della stagione si svolgerà lunedì 30 maggio, alle ore 12, nella sala Giunta del Coni, al Foro Italico. Interverranno: Max Tonetto, Aldair, i campioni d’Italia in carica Alain Faccini e Federico Jacopucci, l’Ambasciatore Italiano European Footvolley Frederic Salamone, il Ceo di Umbro Italia Pino Magno, oltre al nostro Presidente Claudio Barbaro.

 

Oltre agli italiani, ovviamente. Ci sarai anche tu, insieme a qualche altro ex calciatore? “Si, con me ci saranno sicuramente Aldair e Massimo Oddo, ma anche Davide Lippi e diversi altri personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo”.

E poi il fascino della finale del Campionato Europeo… “Avremo l’occasione di vedere dal vivo i migliori giocatori del circuito. Sarà un’esperienza unica e affascinante e l’occasione per molti giovani di conoscere la spettacolarità di questo sport. Il tutto si svolgerà nel meraviglioso contesto della Pinetina Beach Village di Ostia. Non vediamo l’ora”.

Altro luogo speciale sarà il Foro Italico, per più di un motivo… “Parliamo di una location tra le più belle al mondo. Lì, il 30 maggio, presenteremo l’intera stagione del Footvolley, e sempre al Foro Italico, sul campo Centrale, avremo l’occasione di giocare uno dei 4 COMBAT in programma nel 2022”.

Come ti sei appassionato a questo sport. Dopo una carriera spesa nel calcio fa un certo effetto vederti così impegnato in una disciplina parecchio differente. “É un’altra pagina della mia storia, che ho iniziato a scrivere subito dopo aver smesso di giocare a calcio. Uno sport che ho conosciuto in Brasile e che mi ha conquistato perché è affascinante, spettacolare. Nonostante l’età riesco ancora a giocare a un certo livello, anche se ci sono dei ragazzi veramente fortissimi. Stiamo cercando di farli crescere, insieme a tutto il movimento, lavorando in sintonia con altre società sportive in Italia”.

 

Esordio in A nel 1996 con la Reggiana. Dopo una parentesi all’Empoli approda al Milan, Bologna, Lecce, Samp fino ad arrivare alla Roma nella quale vincerà due Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Le prestazioni con la maglia della Roma fanno guadagnare a Tonetto la prima convocazione in maglia azzurra per Italia-Scozia. L’esordio, il 2 giugno 2007, nella partita contro Isole Fær Øer. Adesso fa parte della nazionale italiana di Beach soccer.

 

Di che sport si tratta? “É una sorta di beach Volley, ma non si possono usare le mani. In sostanza si gioca sempre 2 contro 2, però i colpi sono differenti. Schiacciare con i piedi saltando a testa in giù, ad esempio, non è una cosa banale. Si tratta di un colpo sensazionale, lo Shark-Attack. Ma non solo: si gioca con la spalla, con la testa, con il petto. Si vedono colpi di tacco volanti, mezze rovesciate, acrobazie di ogni tipo. Insomma, uno sport bellissimo. Leggenda narra che sia nato in Brasile, intorno agli anni Sessanta, per aggirare il divieto di giocare a pallone sulla sabbia. É uno sport che possono praticare tutti, all’aperto o al chiuso, anche se sulla spiaggia è il luogo ideale. Per questo i brasiliani sono così bravi! Loro sono degli autentici fenomeni, noi, in Italia, stiamo provando ad avvicinarli e stiamo crescendo proprio grazie a loro. Ce ne sono tanti di miei ex compagni o colleghi che praticano il footvolley, da Taddei ad Amantino Mancini, passando per Aldair, Lima e tanti altri”.

Insomma, non resta che lanciare il pallone sulla sabbia… “Tutto è pronto, non vediamo l’ora di iniziare. Quest’anno fortunatamente non avremo i vincoli imposti dalla pandemia e potremo vivere la stagione insieme al pubblico. Un pallone, una rete, la sabbia, il tutto accompagnato da tanta musica e allegria. Abbiamo la ricetta ideale per passare una bella estate insieme”.

In Primo Piano
In Evidenza