Defibrillatori, in arrivo una proroga

11 Gen 2016 | Comunicazione ASI
Istituzionale

All'approssimarsi della data di scadenza per l'adeguamento dei defibrillatori a carico di società e associazioni sportive previste dal Decreto Balduzzi, di cui vi abbiamo notizia qui, qualcosa si sta muovendo.

Come riportato dal sito del CONI Friuli Venezia Giulia, sembra che in una prossima riunione del Consiglio dei Ministri - in programma in questo periodo, - verrà concessa una proroga all’attuazione del Decreto Balduzzi prevista per il 20 gennaio p.v.

Il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin dovrebbe infatti presentare un provvedimento che consentirebbe alle associazione sportive dilettantistiche di avere ancora un po’ di tempo per mettersi in regola con la legge che prevede, tra le altre cose, l’installazione di un defibrillatore in ogni sito che ospiti attività sportiva ad elevato impegno cardiocircolatorio.

La platea degli interessati è come ben noto molto ampia (esclusi dagli obblighi infatti solo le associazioni e le società che svolgono attività sportive con ridotto impegno cardiovascolare, come bocce, biliardo, golf, pesca sportiva di superficie, caccia sportiva, sport di tiro, giochi da tavolo e sport assimilabili).

Il provvedimento contenente la proroga dovrebbe anche avere al suo interno una definizione specifica di come gli sport in movimento, - come la vela, il canottaggio e l'orienteering - possano e debbano adeguarsi alle previsioni di legge.

Sebbene la proroga possa far slittare l’entrata in vigore del decreto al 31 ottobre 2016, ASI Associazioni Sportive e Sociali Italiane raccomanda vivamente a tutte le sue associazioni di mettersi in regola il prima possibile con quanto previsto dal Decreto, approfittando anche della convenzione stipulata per facilitare l'acquisto dei defibrillatori a condizioni più vantaggiose rispetto a quelle di mercato. 

Per dettagli su convenzione e informazioni per procedere all'acquisto secondo la convenzione ASI, clicca qui.

 

Potrebbe interessarti anche: