Lo sport non è di pochi, ma di tutti.

18 Feb 2021 | Redazione web ASI
Istituzionale

1,94 mln stanziati, da Sport e Salute, per il progetto "Quartieri" e due per il progetto "Inclusione". 




Progetto 'Quartieri'
Il primo è un avviso pubblico finalizzato a promuovere e sostenere la creazione di presidi sportivi ed educativi in periferie e quartieri disagiati, realizzati e gestiti da Associazioni sportive di base, che fungano da centri aggregativi aperti tutto l’anno, destinati alla comunità e a tutte le fasce d’età.
Obiettivi, quelli di supportare le ASD/SSD che operano in contesti territoriali disagiati; intervenire in aree di disagio sociale e nelle periferie urbane a rischio emarginazione, povertà educativa e criminalità; offrire un Presidio sportivo, educativo e sociale alla comunità di quartiere, che diventi un centro di riferimento e aggregazione sul territorio; promuovere stili di vita sani tra tutte le fasce della popolazione, al fine di migliorare le condizioni di salute e benessere degli individui; garantire il diritto allo sport e abbattere le barriere economiche di accesso allo sport; favorire sinergie di scopo e di risorse attraverso collaborazioni tra sistema sportivo e Istituzioni, Enti locali e terzo settore.
La struttura che si propone come presidio sportivo-educativo; deve essere in un quartiere o periferia e programmare attività che includa attività sportive, educative e sociali destinate a diverse fasce di età con attenzione a bambini e ragazzi e attività per tutta la comunità. 

Progetto 'Inclusione'
É questo un Avviso pubblico per sostenere lo sport sociale e incentivare l’eccellenza dell’associazionismo sportivo di base attraverso il finanziamento di progetti rivolti a categorie vulnerabili e soggetti fragili che utilizzano lo sport e i suoi valori come strumento di inclusione sociale, promuovendo sinergie con gli attori del territorio.
Obiettivi, quelli di favorire l’attività sportiva come strumento di prevenzione, sviluppo e inclusione sociale promuovendo corretti stili di vita in tutte le fasce di età; promuovere, attraverso la pratica sportiva gratuita, un percorso di sostegno e un’opportunità di recupero per soggetti fragili, a rischio di devianza e di emarginazione, inseriti anche in contesti difficili; incoraggiare lo svolgimento dell’attività sportiva favorendo la partecipazione delle categorie
vulnerabili; supportare le ASD/SSD che svolgono attività di carattere sociale sul territorio rivolte a categorie vulnerabili, presso impianti sportivi o in strutture di recupero.
Il progetto proposto deve rivolgersi a soggetti fragili, a rischio di emarginazione sociale e a categorie vulnerabili ed essere coerente con gli obiettivi sportivi e sociali dell’Avviso. La proposta progettuale dorà avere al centro l’attività sportiva e le sue potenzialità inclusive e di recupero sociale. Si darà preferenza ai progetti che prevedano anche attività sociali ed educative aggiuntive. 
Il valore dell’Avviso Pubblico è di € 2 MLN. 

ASI ha promosso presso la propria struttura periferica, il kit di comunicazione utile alla promozione dei due Avvisi pubblici.

 
IN ALLEGATO, LA NOTA SINTETICA ⬇︎⬇︎