BikeUp: il festival dedicato alle e-bike e al cicloturismo

BikeUp ritrova la sua collocazione più adatta, quella della bella stagione, del turismo, del tempo libero trascorso all’aperto e delle gite fuori porta, che negli ultimi due anni sono stati fortemente penalizzati dall’epidemia da Covid-19.
La principale novità di quest’anno, che ha visto ASI partner, è stata rappresentata dai momenti di approfondimento. Sono aumentate infatti le opportunità d’incontro e di dibattito con la nascita dei Bike Talks, le Tech Pills durante i quali il pubblico si è potuto confrontare con ambassador, atleti, viaggiatori, tecnici, esperti di mercato, di mobilità sostenibile.
Si è parlato diffusamente anche dei viaggi in bicicletta e delle esperienze più varie in e-bike. BikeUP si è trasformato quindi in una kermesse più variegata e completa, una vera e propria finestra sull’intero panorama dell’e-bike, un’arena in cui gli appassionati hanno potuto scoprire segreti, accorgimenti e tutto quello che serve per un migliore vita quotidiana a due ruote.
L’evento ha confermato e incrementato le attività gratuite più amate delle edizioni precedenti. Sono aumentate, infatti, le opportunità per test ride, con la possibilità di usufruire di veri e propri e-bike tour della durata di un’ora su percorsi di diversa natura e difficoltà, dal trekking all’e-mtb.
E’ tornata, poi, la Thok Experience, a cura di Thok e-bikes: i test ride che sono stati di grande qualità, grazie alla preparazione delle bici appositamente per il biker, in base a peso, altezza e stile di guida, garantendo una personalizzazione massima, con istruttori scelti tra i membri dello staff del brand.
Una più vasta scelta è stata prevista anche per le attività per bambini, con l’Area Kids: dai percorsi più semplici, per imparare ad andare in bici, per arrivare ad attività più complesse, come la scuola di mountain bike.

BikeUP è diventato sempre più l’approdo naturale per l’intero comparto della mobilità elettrica: e-scooter, e-moto ed auto elettriche che hanno completato l’esperienza del pubblico, che ha potuto, così sperimentare mondi complementari a quello dell’e-bike. Si è aperto anche il capitolo e-bike cargo, soluzione sempre più apprezzata dalle famiglie per la mobilità cittadina, che si rivela utile soprattutto per gli spostamenti con bambini più piccoli.
Non sono mancate, poi, vere e proprie escursioni alla scoperta del territorio: le guide di Visit Bergamo sono montate in sella per itinerari di mezza giornata, che hanno spaziato dallo splendore storico-artistico del capoluogo orobico alle degustazioni “a tappe” di vini e prodotti a km zero. BikeUP rimane, inoltre, un punto di riferimento per il cicloturismo e le attività all’aria aperta in generale, ideale per pianificare al meglio momenti di svago slow, immersi nella natura o in una città d’arte, con il fil rouge della mobilità sostenibile.

 

Franciacorta. Paesaggi mozzafiato per la Mountain Bike del circuito ASI

Calda, splendida, nuova, divertente, entusiasmante! Con queste poche parole si potrebbe descrivere la gara novità 2022 del circuito Franciacorta Oglio Cup, gara di Mountain Bike del circuito ASI Franciacorta Olio Cup organizzata dal Responsabile Mtb dell’Ente, sotto l’egida ASI Ciclismo, Pasino Pigoli insieme con Christian Pigoli a Bornato (BS) in casa della scuderia ciclistica Verzeletti. Domenica 26 giugno, già alle 6 del mattino a Bornato di Cazzago San Martino c’era un grande fermento di persone che ultimava le predisposizioni per mettere in scena una della gare più indovinate della stagione.
Ore 7:00 presso il campo sportivo puntuale iniziava la distribuzione dei numeri di gara, ore 9:00 apertura griglie, momento di relax e le ultime indicazioni di gara direttamente impartite al microfono da Pasino Pigoli.
9:30 partenza per il giro di lancio di 4km attraverso la cittadina di Bornato, che si è trovata invasa dai colori e dalla voglia di correre e divertirsi dei 200 iscritti alla gara.
Terminati i 4 km si incomincia a fare davvero sul serio si affronta il primo dei tre giri di 8,5 Km, al termine del quale 8 corridori in due gruppetti da 4 avevano iniziato le ostilità creando già un po’ di margine sugli inseguitori.
Dal secondo giro è andato in scena lo show di Luca Bonaiti che iniziava ad allungare sui diretti inseguitori, completando la sua opera con uno strepitoso terzo giro, che lo ha portato a tagliare in solitaria il traguardo con il tempo di 1h23:59.
Secondo e terzo posto assegnato in volata tra Simone Arici e Marco Alloni, voltata vinta da Simone che così portava la sua presenza sul podio in seconda posizione.
Il mondo femminile è stato ben rappresentato dalla presenza in gara di Roberta Seneci, che ha decretato la sua vittoria che non ha lasciato nessun dubbio sulla sua preparazione, 1h16:36, lasciando lo spazio di 8 minuti e 53 secondi su Federica Lazzaroni che terminava la gara al secondo posto, terza posizione per Barbara Agosta.
I volti soddisfatti dei partecipanti hanno fatto da giusto contorno al famoso “terzo tempo”, messo in scena anch’esso con grande maestria, ed alle premiazioni direttamente in zona d’arrivo.
Congratulazioni per l’esordio di questa nuova gara che a detta di tutti i partecipanti deve essere ripetuta anche nei prossimi anni!
Next race 11 settembre con la Parco Oglio Nord Classic a Cignone (CR) per mettere in scena la quinta tappa del circuito Franciacorta Oglio Cup.