Il GiroPadel Italia al via, con misure anti COVID-19

In relazione al DPCM in materia igienico sanitaria del 24 ottobre 2020, riguardante gli atti a contrastare il diffondersi del virus Covid-19, l'evento a carattere nazionale “GiroPadel Italia” si svolgerà a partire dal 26 ottobre, poichè inserito nel calendario delle attività dilettantistiche nazionali di ASI Nazionale.

L'evento dovrà comunque svolgersi a porte chiuse, in presenza di personale certificato dal circolo, in grado di far tutelare il Protocollo di contrasto al Covid-19, al fine di tutelare tutti coloro i quali frequentano i siti in cui si svolgono le attività organizzate.

L'evento si terrà in tutti quei circoli sportivi coinvolti, che siano in grado di ottemperare a tali linee guida, inerenti soprattutto: le regole di distanziamento sociale, senza alcun assembramento; l'utilizzo di mascherine protettive; le procedure di sanificazione; la fornitura di strumenti d'igiene; l'obbligo di far accedere al campo di gioco solo i partecipanti, che dovranno svolgere i match a porte chiuse, ovvero senza la presenza di pubblico.

Padel, ASI campione con la Nazionale Azzurra

“Siamo qui per vincere”: alla fine ha avuto ragione Gustavo Pector, allenatore della selezione italiana, agli  undicesimi Campionati Europei di Padel con Roma città ospitante e ASI tra i partner istituzionali.  Il tecnico, sfidando prudenza e scaramanzia, aveva lanciato il guanto di sfida. “Abbiamo di fronte avversarie molto forti. Il livello di questo torneo è veramente alto. Ma, abbiamo lavorato per arrivare a questo momento. Ce la metteremo tutta. Io ci credo”. Con lui anche Gianfranco Nirdaci, il numero uno del Padel italiano, che aveva detto prima dell’inizio del torneo: “Questa è un'Italia estremamente competitiva. Abbiamo una bellissima squadra. Abbiamo fatto un grandissimo lavoro. Ora siamo pronti per raccoglierne i frutti”.
 
(Il tecnico della Nazionale italiana Gustavo Pector)
La Nazionale italiana, alla fine, ha vinto, 2-1. Avversari gli altri favoriti per la prima piazza, i Blues della Francia. Gli azzurri, che in semifinale avevano avuto la meglio sulla Germania per 3-0, non hanno lasciato scampo ai cugini transalpini aggiudicandosi il primo punto grazie al duo formato da Simone Cremona e German Tamame (6-1, 6-2 contro Tison/Maigret) per poi chiudere i conti al termine di una battaglia durissima con il trionfo di Michele Bruno e Andres Britos per 6-4, 6-7, 7-5 contro Bergeron/Scatena.
La Francia si è “vendicata” battendo in finale le ragazze azzurre comunque protagoniste di un grande torneo.
dove Valentina Tommasi ed Erika Zanchetta, dopo essersi imposte sulla Gran Bretagna con un perentorio 3 a 0 in semifinale, sono state sconfitte col punteggio di 3-0 dalle francesi Melissa Martin e Amelie Feaugas.
 

(Grande festa per gli Azzurri)

Ma, quel che veramente è emerso, riguarda i numeri del Padel. Ottomiladuecentotrentacinque tesserati, lo scorso anno erano duemila in meno. Mille campi, 319 circoli affiliati, 269 tornei ufficiali svolti nel 2018, 273 squadre iscritte ai vari campionati. Questi sono solo alcuni dei numeri del Padel in Italia, destinati a crescere ulteriormente dopo questa importante vittoria continentale e anche la diretta Sky che ha portato questa disciplina nelle case degli italiani.
 
Tanta strada da quando, nel 1969, il messicano Enrique Corcuera, volendo costruire un campo in casa sua ed essendoci dei muri proprio a ridosso dello spazio disponibile per tracciare il campo, concepì l'idea di considerare i muri come parte integrante del campo di gioco stesso. Corcuera, poi, regolamentò il nuovo gioco e lo chiamò Padel.

Anche il nostro Ente è stato protagonista del Campionati europei come partner istituzionale. "Per lo sport italiano, per la città di Roma e per il Paese, iniziative come questa offrono un momento di visibilità e crescita d'insieme per tutto il movimento italiano”, ha spiegato il Direttore Generale Diego Maria Maulu. “Siamo grati, pertanto, alla Federazione Internazionale Padel, al Presidente Luigi Carraro, alla Federazione Italiana Tennis, al responsabile della disciplina per l'Italia, Gianfranco Nirdaci e a tutti coloro che, attraverso un duro e concreto lavoro, sono riusciti a garantire all'Italia questa manifestazione. ASI, con i suoi 70 settori tecnico-sportivi, un milione di tesserati, 11mila associazioni, 17mila tecnici e gli oltre 5mila operatori e collaboratori presenti su tutto il territorio nazionale, nella sua attività di promozione sportiva, è e sarà sempre vicina a progetti che contribuiscono alla crescita del movimento sportivo e alla diffusione degli effetti benefici che lo sport garantisce in ogni settore".
Tra i partner istituzionali, Roma Capitale, il CONI e l'Istituto per il Credito Sportivo. L'organizzazione, è a cura di ACME, con il coordinamento di Tommaso Cellini e Giuseppe De Mita. 

Un altro motivo di grande crescita per il Padel è rappresentato dall’ingresso nei Giochi Olimpici Europei di Cracovia: "Ci sono grandissime possibilità di entrare a far parte dei Giochi Olimpici di Cracovia del 2023. Un primo passo verso Parigi", ha spiegato Luigi Carraro, Presidente della Federazione Internazionale Padel.
 

Campionati Europei di Padel
4-9 novembre 2019
 
Convocati Italia maschile
Ct. Gustavo Pector.       
Andreas Britos, Michele Bruno, Enrico Burzi, Marcelo Capitani, Daniele Cattaneo, Simone Cremona, Emanuele Fanti, Dario Tamame German.              

Convocati Italia femminile
Ct. Marcella Ferrari.       
Carlotta Casali, Alessia La Monaca, Carolina Orsi, Chiara Pappacena, Emily Stellato, Giulia Sussarello, Valentina Tommasi, Erika Zanchetta.  
       

 

 
[  Fabio Argentini  ]

 

Al via gli European Padel Championship con ASI partner

Ottomiladuecentotrentacinque tesserati, lo scorso anno erano duemila in meno. Mille campi, 319 circoli affiliati, 269 tornei ufficiali svolti nel 2018, 273 squadre iscritte ai vari campionati. Questi sono solo alcuni dei numeri del Padel in Italia, movimento che sta per ospitare gli Europei, dal 4 al 9 novembre, a Roma. Per la prima volta il Padel internazionale sbarca in Italia e per la prima volta entrerà nelle case degli italiani grazie alle dirette Sky.

Il prestigioso torneo è stato presentato in Campidoglio alla presenza della stampa, delle Istituzioni e degli atleti delle Nazionali maschile e femminile.

Il nostro Ente per la crescita del movimento sportivo
ASI, partner istituzionale, ha così dichiarato: "Per lo sport italiano, per la città di Roma e per il Paese, iniziative come questa offrono un momento di visibilità e crescita d'insieme per tutto il movimento italiano. Siamo grati, pertanto, alla Federazione Internazionale Padel, al Presidente Luigi Carraro, alla Federazione Italiana Tennis, al responsabile della disciplina per l'Italia, Gianfranco Nirdaci e a tutti coloro che, attraverso un duro e concreto lavoro, sono riusciti a garantire all'Italia questa manifestazione. ASI, con i suoi 70 settori tecnico-sportivi, un milione di tesserati, 11mila associazioni, 17mila tecnici e gli oltre 5mila operatori e collaboratori presenti su tutto il territorio nazionale, nella sua attività di promozione sportiva, è e sarà sempre vicina a progetti che contribuiscono alla crescita del movimento sportivo e alla diffusione degli effetti benefici che lo sport garantisce in ogni settore".

Tra i partner istituzionali, Roma Capitale, il CONI e l'Istituto per il Credito Sportivo. L'organizzazione è a cura di ACME, con il coordinamento di Tommaso Cellini e Giuseppe De Mita. 

Il Padel verso i Giochi Olimpici Europei di Cracovia
"Per la prima volta nella storia del movimento in Italia, il Padel entrerà nelle case degli italiani grazie a Sky. Un altro passo in avanti per la diffusione di questa disciplina", spiega Luigi Carraro, Presidente della Federazione Internazionale Padel che aggiunge: "Ci sono grandissime possibilità di entrare a far parte dei Giochi Olimpici di Cracovia del 2023. Un primo passo verso Parigi".

Un'Italia competitiva
"L'Italia ha una bellissima squadra. Capitani, pupillo e D'Ambrosio hanno fatto un grandissimo lavoro", spiega Gianfranco Nirdaci, il numero uno del Padel italiano. "Le gare si terranno principalmente al Bola Padel Club, oltre ai campi coperti di Villa Pamphili e del JustPadel Aeronautica.
Sono già 12 le Nazioni iscritte al torneo e 4 hanno già fatto richiesta, ora all'attenzione della Federazione internazionale". 

 

L'Italia verso gli Europei di Roma
Ha preso forma la Nazionale italiana di Padel che, dal 4 al 9 novembre sarà impegnata agli Europei. I Ct azzurri, Gustavo Pector (settore maschile) e Marcella Ferrari (femminile) hanno diramato le convocazioni per l'11esima edizione della kermesse continentale.

Convocazione Nazionale maschile
Andreas Britos, Michele Bruno, Enrico Burzi, Marcelo Capitani, Daniele Cattaneo, Simone Cremona, Emanuele Fanti, Dario Tamame German. 

Convocazione Nazionale femminile
Carlotta Casali, Alessia La Monaca, Carolina Orsi, Chiara Pappacena, Emily Stellato, Giulia Sussarello, Valentina Tommasi, Erika Zanchetta. 


 

 
[  Fabio Argentini  ]

 

Padel Day un successo che ci proietta nel 2018

Padel Day 2018 organizzazione ASI FIT Paddle Si è conclusa la scorsa domenica 28 maggio la prima edizione dell'evento Padel Day 2017, organizzato da associazioni affiliate ASI con il supporto del nostro Ente e il patrocinio del comitato FIT Paddle.

Nei campi dei 31 circoli delle 10 regioni italiane coinvolte sono scese in campo 1400 persone. Tutte unite dalla voglia di giocare a padel e dal desiderio di aiutare la ricerca di AIRC.

La manifestazione, infatti, è nata non solo per contribuire alla consocenza e alla diffusione del padel, ma anche per sostenere la ricerca dell'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro

Considerato il successo di questra manifestazione tra sport e solidarietà, il nostro Ente si è già messo al lavoro per l'edizione 2018 del Padel Day.
 

I commenti di ASI e di AIRC

 

‘Quello di oggi è il volto dello sport italiano che ci piace rappresentare – dichiara il presidente ASI Claudio Barbaro al termine della manifestazione sportiva – E’ un’Italia bella, sportiva e solidale. Ringraziamo AIRC per aver collaborato con noi e aver condiviso il progetto. Approfittiamo per dare già appuntamento per la prossima edizione, il Padel Day 2018. Il binomio sport-solidarietà continuerà ad essere l’identità di questo evento’.
 
“Voglio ringraziare tutte le Associazioni e i tantissimi giocatori che hanno scelto di scendere in campo al nostro fianco quest’oggi per sostenere concretamente la ricerca sui tumori femminili – aggiunge Niccolò Contucci, Direttore Generale AIRC – Siamo molto soddisfatti di questo connubio virtuoso tra sport e ricerca scientifica, e siamo pronti fin da subito a rimetterci a lavorare con entusiasmo insieme agli amici di ASI per la prossima edizione del Padel Day”.
 

Padel Day a Torino

Tra i club aderenti all'iniziativa il Pulpadel Master di Torino. Per coinvolgere le famiglie, il club ha attivato due categorie: il doppio misto e il doppio misto padre – figlio (cui hanno partecipato anche le madri e le figlie).
In quest'ultima categoria hanno vinto il più piccolo Alessandro, 10 anni, con la mamma Silvia. La coppia ha battuto in finale Marco Chicco, il maestro, che per l'occasione ha giocato con sua figlia Giorgia di 13 anni.
Nel doppio misto, invece, vittoria di Silvia Rabaioli con Sergio Cavarero che hanno sconfitto la coppia Simona Ortolani e Stefano Grosso Campana.
I vicincitori sono stati premiati con le coppe donate dal comitato regionale ASI Piemonte.

Come partecipare al Padel Day 2017

Fino al 30 aprile i club potranno inviare il modulo di adesione per partecipare alla manifestazione

 

​E' domenica 28 maggio la data stabilita dalle associazioni, affiliate ASI, Padel TorinoLa Paddle ManiaPadel4Fun e Padel Nostro  per la manifestazione sportiva nazionale Padel Day 2017.

Un torneo di padel che coinvolgerà tantissimi club in tutta Italia, organizzato in collaborazione con il nostro Ente di Promozione Sportiva ASI – Associazioni Sportive e Sociali Italiane e con la FIT – Federazione Italiana Tennis.

Non solo un evento sportivo, ma anche un appuntamento con e per la solidarietà: parte delle quote di adesione all'evento dai circoli di padel e parte del costo di partecipazione sostenuto dagli atleti che si daranno battaglia sui campi di padel sarà devoluto all'AIRC, l'Associaziona Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Modalità di partecipazione all'evento

Tutti i club di padel che fossero interessati ad ospitare il Padel Day 2017 possono contattare gli organizzatori, scrivendo una mail a: info@padeltorino.it.

I club coinvolti nel Padel Day 2017 potranno:

  • decidere se far partire il torneo prima del 28 maggio o farlo solo in questa data. Domenica 28 maggio, comunque, si svolgeranno le finali.
  • decidere se attivare tutte le categorie previste per il torneo – doppio maschile, doppio femminile, doppio misto – oppure solo quelle che riterrà potranno avere più successo 

I club aderenti godranno della visibilità garantita dalla comunicazione dell'evento sportivo; contribuiranno a promuovere la disciplina del padel in Italia; offriranno un'esperienza divertente ed utile ai propri soci ed aiuteranno la ricerca contro il cancro.

I giocatori che volessero partecipare a Padel day 2017, potranno segnalare l'evento al loro club.

Per maggiori informazioni: https://www.facebook.com/PadelDay2017/