Notizie

10.03.2022

Istituzionale

Sport e Comunità, per uscire dal Lockdown

Sabato in Toscana, si terrà un convegno in cui sarà presentato un progetto virtuoso legato allo sport sociale e ai più giovani. Presente il nostro Presidente, Claudio Barbaro. 

Trecentomila euro per uno stanziamento che consentirebbe a quasi 500 giovani, dagli 8 ai 14 anni, divisi in gruppi per affinità anagrafica e selezionati tra le famiglie meno abbienti. Una settimana al mare o in montagna prendendo parte ad attività ricreative e motorie; giornate all’insegna dell’avventura, della socialità, della sana formazione, del piacere dello stare insieme e dello sport.

È questo il senso intimo del progetto, nato da un’idea di Alessandro Draghi capogruppo di Fd’I in consiglio comunale a Firenze e denominato “Il sole esiste per tutti”. È già una proposta di legge regionale (Toscana), in attesa di essere protocollata, d’iniziativa del consigliere di Fd’I, Diego Petrucci.

“La recente crisi economica causata dal Covid-19 prima, dall’inflazione e dal caro bollette poi, e ulteriormente aggravata dalla guerra in Ucraina, ha messo in luce tutte le problematiche delle famiglie che hanno visto ridurre progressivamente il potere d’acquisto e il proprio tenore di vita, con la diretta conseguenza dell’aumento della disuguaglianza sociale. I nuclei meno abbienti, constatato il comprimersi del reddito complessivo, stanno sempre più spesso rinunciando ai bisogni secondari, tra cui rientrano anche le vacanze e il tempo libero per i figli. Ed è necessario ricordare che, per un giovane è assai più difficile non godere dei momenti di socialità, fondamentali dal punto di vista della formazione e della crescita”, così ha spiegato Petrucci.
“Il distanziamento sociale, la didattica a distanza, le quarantene, le forti restrizioni nelle pratiche sportive di gruppo e nell’accesso ai luoghi di ritrovo culturali e ricreatici, la mancanza di relazioni, stanno generando un forte disagio psicologico che porta tristezza, depressione, ansia, paura del futuro e, nelle forme più gravi, addirittura una crescente accelerazione dei ricoveri per tentativi di suicidio e autolesionismo”.
Partendo da questo assunto il progetto vuole rappresentare un esempio da trasferire su scala nazionale, uno start per la ripartenza che abbia lo sport come perno centrale.
Il programma prevederà anche ore di conversazione in lingua straniera con leggerezza e spontaneità, corsi di igiene alimentare, teatro, recitazione, poesia, arte, cucina, rispetto per l’ambiente ed educazione al senso civico, ma anche riscoperta di arti e mestieri a rischio di estinzione; oltre chiaramente alla pratica sportiva, cercando di valorizzare anche gli sport così detti minori.

Un progetto multidisciplinare
Il progetto parte dall’assunto che lo sport è fondamentale e fondante della crescita. L’idea è quella di attivare convenzioni con centri sportivi per garantire tutte le attività del caso, anche quelle difficili da praticare in città, come l’equitazione, la pesca, la vela, il windsurf, il beach volley, l’arrampicata, il trekking e il tiro con l’arco. Per i bambini e ragazzi diversamente abili, il progetto vuole essere un’occasione per costruire ponti relazionali, partecipando ad un’esperienza che sappia mettere al centro la relazione, l’espressione, il diritto al piacere e alla scelta che ogni individuo deve poter godere. Obiettivo primario sarà dunque la costruzione di momenti di reale interscambio.

La Toscana come laboratorio. Sabato la presentazione
La proposta di legge vuole rappresentare anche un esempio da trasferire su scala nazionale, uno start per la ripartenza che abbia lo sport come comune denominatore.
È questo un progetto virtuoso che sarà presentato sabato 11 marzo nel corso del convegno “Sport e comunità per uscire dal lockdown” presso il Palatenda di Abetone Cutigliano. Sarà presente, tra gli altri anche il nostro Presidente Claudio Barbaro insieme con Deborah Bergamini, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il senatore Fd’I Patrizio La Pietra, oltreché i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia: il capogruppo Francesco Torselli e Alessandro Capecchi. Con loro, il Consigliere di Forza Italia della Regione Toscana, Marco Stella, oltre, ovviamente a Diego Petrucci e Alessandro Draghi.

 Saranno altresì presenti il Sindaco di Abetone Cutigliano Marcello Danti, l’Assessore al Turismo e allo Sport Andrea Formento, il dirigente nazionale di ASI Lucio Avvanzo e il Presidente del Comitato Regionale ASI della Toscana Sebastiano Campo.
Un incontro che si inserisce nella tre giorni, dall’11 al 13 marzo, organizzata da Fratelli d’Italia sulla montagna pistoiese.

 

In Evidenza