Notizie

03.03.2022

Istituzionale

L’Italia dello Sport all’esposizione universale Expo Dubai

Una rappresentanza del Senato, con il nostro Presidente Claudio Barbaro, in missione a Dubai nelle vesti di Senatore della Repubblica. Presente anche il Vicepresidente vicario di ASI Bruno Campanile.
Expo Dubai, la prima esposizione universale che si svolge nel Medio Oriente. Si trova a Jebel Ali, nel Sud di Dubai e si estende su un’area di 4,38 chilometri quadrati! Dopo sei mesi, il 31 marzo, chiuderà i battenti. Milioni i partecipanti, tra aziende, governi e organizzazioni internazionali con l’obiettivo dichiarato di “Connettere le menti e creare il futuro” in una mostra globale dove persone provenienti da tutto il Mondo si sono incontrate, scambiando idee, imparando e innovando. In quella che è denominata “Perla del Golfo” per la sua ricca storia e considerata una città globale oltre che un centro commerciale internazionale per la sua posizione strategica tra i mercati internazionali e il Medio Oriente.

Lo sport italiano sbarca nel Golfo Persico. 
Barbaro: “Tanto da raccontare”
A partire da questa mattina, toccherà anche allo Sport italiano portare la sua testimonianza: “Un momento importante per il nostro Paese che racconterà la sua storia, l’attualità del comparto e il futuro che lo attende. Ci saranno tante cose da dire se pensiamo anche all’impegnativo e prestigioso quinquennio che attende l’Italia dei grandi eventi sportivi, con rassegne di ampio respiro internazionale che coinvolgeranno il Paese fino ai Giochi Olimpici Invernali di Milano-Cortina 2026”sottolinea il nostro Presidente Claudio Barbaro in missione per il Senato e presente al confronto con i 40 membri del Consiglio nazionale federale degli Emirati Arabi Uniti costituito per rappresentare la popolazione dei sette Emirati uniti. Tanti gli eventi che coinvolgeranno il nostro territorio e che saranno raccontati a Dubai: come quelli che si terranno a Torino, “casa” delle Atp Finals di tennis dal 2021 al 2025, del World University Championship Golf 2022, e dei Giochi Mondiali Universitari Invernali che torneranno in Piemonte nel 2025. O a Roma casa dei Campionati Europei di Nuoto 2022, dei Campionati Mondiali di Beach Volley 2022, dei Campionati Europei di Atletica Leggera 2024, della Ryder Cup 2023 e dei Campionati del Mondo di Concorso Completo e Attacchi del 2022. Di Milano e di Terni con i Mondiali e i Mondiali Paralimpici di Scherma del 2023. Di Napoli che nel 2024 ospiterà i Campionati Europei di Ginnastica Artistica e di Taranto con i Giochi del Mediterraneo del 2026. Fino ai XXIV Giochi Olimpici Invernali di Cortina 2026.
L’incontro con i rappresentanti del Consiglio Nazionale Federale degli Emirati Arabi Uniti
In viaggio nell’Expo
Anche il Padiglione Italia, questi giorni, focalizzerà la sua attenzione sullo sport come ambasciatore di bellezza e di pace, per la promozione, il dialogo e l’internazionalizzazione del sistema-Paese, come settore di punta per turismo e marketing territoriale in un’ottica di sviluppo sostenibile, come valore educativo e strumento indispensabile nella formazione dei cittadini del futuro e quale settore strategico per il rilancio del nostro Paese.
Le tre giornate saranno anche l’occasione per discutere delle prospettive future dello sport: accadrà con un panel di ospiti importanti in presenza o in collegamento e varie sessioni. Da Valentina Vezzali, Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Sport) al Presidente del CONI Giovanni Malagò, con protagonisti anche i Ministri dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e del turismo Massimo Garavaglia.
Sport anche in chiave regionale con gli interventi di Antonio Matarrese, ex Presidente e membro onorario FIGC, Antonio Rossi, Sottosegretario ai Grandi Eventi Sportivi della Regione Lombardia, Fabio Carosso, Vicepresidente della Giunta Regionale del Piemonte, Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto.
Sarà presente Arianna Fontana, pattinatrice di short track e 11 volte medaglia olimpica, l’atleta italiana più medagliata di sempre ai Giochi Olimpici sia invernali che estivi.
A conclusione della giornata odierna si discuterà anche della proposta di Expo Roma 2030. Insieme con Enrico Giovannini, Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili e Roberto Gualtieri, Sindaco di Roma Capitale.

E venerdì, quando si parlerà anche dei Campionati Europei di Nuoto del 2022, a parlare sarà, nelle vesti di Direttore Esecutivo del Comitato Organizzatore, il Vicepresidente Vicario di ASI Bruno Campanile.

 

In Evidenza