Stage con l’asd esercito 187° Reggimento Paracadutisti “Folgore”

25 Mar 2015 | Comunicazione ASI
Sportiva | Karate

E’ stato un sabato un po’ uggioso quello che ha accolto per la prima volta a Roma la squadra del 187° Reggimento Paracadutisti Folgore, ma l’atmosfera si è riscaldata sin dai primi minuti della mattinata, trascorsa con piccoli allievi intervenuti per cimentarsi con la metodologia di allenamento proposta dal C.le Magg. Capo Scelto Antonio Citi, dal C.le Magg. Capo Scelto Daniele Pilagatti, C.le Magg. Alessio Loni, e dal Preparatore Atletico Alessio Martelloni.
La linea guida dell’idea proposta nel corso della mattina è stata quella del passaggio dalla verticalità all’orizzontalità nel lavoro preparatorio di base: tenendo bene a mente i concetti di multilateralità che sempre di più devono essere bagaglio essenziale per ogni Maestro, istruttore, preparatore o educatore, si è scelto di far lavorare gli allievi più giovani su alcuni concetti base propedeutici al kumite, che sono stati riproposti più volte durante l’allenamento, utilizzando approcci diversi fino ad arrivare al gesto tecnico vero e proprio: in questo modo si è potuto ottimizzare l’allenamento sia fisico che tecnico tenendo i ragazzi non solo sempre impegnati, ma anche concentrati sul proprio corpo e sui movimenti che esso effettua e, durante il lavoro a coppia, è stato possibile responsabilizzarli affidando loro la correzione del compagno durante l’esecuzione degli esercizi presi in esame.

Un lavoro intenso, per il quale i ragazzi si sono impegnati a fondo e che ha riscosso grande successo, tutti, dai più piccoli di appena 5 anni ai più grandi di 12, si sono sentiti seguiti da professionisti seri e disponibili, in quel momento a loro completa disposizione, senza alcuna riserva e, imparando, si sono anche divertiti il che non guasta mai. 
Dal neofita al più esperto, nessuno è rimasto deluso. 
Ottimo anche il feedback proveniente dai genitori, i quali, nonostante la possibilità di usufruire interamente del centro Happy Fitness Village, una struttura enorme, dotata di ogni comfort, hanno preferito rimanere ad osservare ciò che avveniva sul tatami, una cartina tornasole molto importante, che dà l’idea dell’impatto anche visivo che tale modalità di allenamento riesce a proporre ad occhi poco esperti.
Nel pomeriggio è stato il turno degli adulti e degli agonisti che si sono confrontati su un terreno a loro meno noto, ma complementare a quello che fanno abitualmente: il lavoro di lotta a terra basato sulla disciplina del Pankration: antichissimo metodo di combattimento risalente all’Antica Grecia, ora riattualizzato. Il lavoro proposto anche questa volta è stato in tutto e per tutto ideale, lavoro preparatorio fisico di base ma già adeguato all’allenamento tecnico che poi sarebbe stato proposto, serie di esercizi tecnici volti anche alla preparazione fisica e poi tanta tanta fatica a terra con bloccaggi e leve a non finire.
I ragazzi che hanno partecipato allo stage pomeridiano erano letteralmente entusiasti: la prima prova di tale interesse è stato senza dubbio l’impegno con cui hanno affrontato l’intero allenamento, e la seconda l’altissimo tasso di richiesta di foto a fine lezione con tutto il gruppo della “Folgore”!
Da parte del C.P. ASI KARATE ROMA  questa non è che la conferma di una strada che si rivela produttiva e costruttiva, la risposta allo stage è stata ottima sia in termini di affluenza che di interesse e gradimento, che sono le tre variabili delle quali non si può mai fare a meno in eventi simili. D’altronde è anche vero che quando lo stage è tenuto da professionisti seri, preparati e disponibili il successo è praticamente assicurato, questo non ci stancheremo mai di dirlo, così come quando l’organizzazione è seria e dedicata (e per questo si ringrazia l’ASD KIMASA) c’è sempre un’ottima risposta e una sicura crescita; ci fa piacere, infatti, ringraziare gli oltre 70 atleti partecipanti e le Società intervenute. 
In ultimo, ma non per questo meno importante, un grazie sentitissimo va ai giovani Giulio e Jacopo Citi, due atleti fantastici che ci hanno aiutato nello svolgimento dello stage mattutino!
Il C.P ASI KARATE ROMA è lieto e fiero di aver portato per primo il lavoro di questa splendida squadra nella città di Roma e speriamo sinceramente che ci sia ancora la possibilità di collaborare sul territorio, poiché il metodo proposto dai tecnici dell’ASD ESERCITO - 187° Rgt. Paracadutisti “Folgore” ha un valore certo e come tale è giusto che venga divulgato nella misura che merita.
Ancora un grazie di cuore al C.le Magg. Capo Scelto Antonio Citi, dal C.le Magg. Capo Scelto Daniele Pilagatti, C.le Magg. Alessio Loni, e al Preparatore Atletico Alessio Martelloni e…alla prossima!

Chiara Carotti