Salute: dieci motivi per non fumare sigarette

05 Ago 2019 | Redazione web ASI
Sportiva

ASI fornisce all'interno del progetto "Happy Age" dedicato alla terza età finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali elenca dieci motivazioni secondo le quali è sconsigliato fumare sigarette:

  1. Il fumo di sigaretta è la più importante causa di morte evitabile nella nostra società
  2. Al fumo si può attribuire la maggioranza dei casi di tumore al polmone, alla gola, al seno, alla vescica, all'intestino e ad altri organi
  3. Fumare favorisce l'insorgenza di patologie del cuore, dei vasi sanguigni e dei polmoni: tutte malattie che oltre ad accorciare la durata della vita, talvolta sono causa di grave invalidità
  4. Le persone esposte abitualmente al fumo passivo hanno un rischio di cancro e malattie cardiache e respiratorie superiore alla media
  5. Sintomi da dipendenza da nicotina possono svilupparsi anche in coloro che non hanno mai fumato
  6. Bambini e adolescenti sono particolarmente suscettibili a sviluppare effetti sulla salute legati al fumo passivo
  7. I bambini esposti al fumo passivo corrono un rischio superiore ai loro coetanei di sviluppare asma e allergie, bronchiti, polmoniti, otiti e meningiti. Nei neonati esposti aumenta il pericolo di morte in culla
  8. L’esposizione al fumo passivo nei bambini e negli adolescenti può causare problemi cardiovascolari e neurocognitivi
  9. Fumare in gravidanza aumenta il rischio di basso peso alla nascita e di comparsa di disturbi respiratori nei primi anni vita del bambino
  10. Essere liberi dalla dipendenza del tabacco consente di migliorare il proprio aspetto fisico, di riuscire meglio nelle attività sportive, di proteggere la propria salute e quella altrui.
ASI, in collaborazione con l'agenzia 9Colonne, prepara ogni mese una newsletter informativa sul mondo della Terza età. Chi fosse interessato a riceverla può scrivere alla seguente mail: segreteria@asinazionale.it.
 

Potrebbe interessarti anche: