RIESCO: con ASI e Regione Lazio formazione finanziata per giovani

13 Feb 2018 | Comunicazione ASI
Istituzionale

La Regione Lazio continua ad investire sui giovani attraverso la proposta di percorsi formativi e culturali finanziati. Questo il senso più profondo del progetto 'Riesco', un'iniziativa grazie alla quale molti ragazzi e ragazze avranno l'occasione di acquisire nuove competenze senza preoccuparsi dei costi e, così facendo, di dare un nuovo impulso al loro futuro.
Non solo: il sistema è stato pensato per incentivare e premiare la 'sete di conoscenza'. Più percorsi formativi verranno scelti dai giovani, maggiori saranno le risorse che Regione Lazio destinerà loro per supportarli nel processo di apprendimento.

ASI, come Ente di Promozione Sportiva e come Ente accreditato presso la Regione Lazio, ha voluto partecipare a questa iniziativa, proponendo dei corsi che, da una parte derivano dalla nostra esperienza pluriennale nel settore dello sport e del tempo libero, dall'altra si proiettano in modo deciso verso il futuro.

Andiamo però con ordine e spieghiamo nel dettaglio i caratteri dell'iniziativa.

Cosa è Riesco: formazione e cultura finanziata per i giovani

Riesco è l’iniziativa della Regione Lazio che offre ai giovani la possibilità di frequentare corsi di formazione ricevendo un’indennità mensile, nonché di acquistare attività e prodotti che stimolano l’apprendimento come libri, ingressi a musei, mostre, teatri o cinema. Tutte le attività formative proposte sono interamente finanziate dalla Regione Lazio. Con il progetto si vuole quindi rafforzare le opportunità di attivazione o inserimento occupazionale.
 

>> Consulta il bando del progetto Riesco <<

 

Destinatari del progetto Riesco: giovani, residenti o domiciliati Lazio, disoccupati e non iscritti a percorsi formativi

Giovani dai 18 ai 29 anniresidenti o domiciliati nel Lazio da almeno 6 mesi, con priorità a quelli con un reddito ISEE inferiore a 15000 euro. Anche i giovani con un reddito superiore ai 15000 euro potranno partecipare al progetto, potendo beneficiare di una graduatoria separata - come recentemente comunicato dalla stessa Regione Lazio.
I ragazzi devono essere disoccupati e non essere iscritti a percorsi formativi, di orientamento o universitari. Non devono, infine, partecipare ad altri progetti e/o iniziative finanziate con il POR Lazio FSE 2014/2020
E' consentita anche la partecipazione di giovani che non hanno posizioni attive all’interno del Programma “Garanzia Giovani” (http://www.regione.lazio.it/garanziagiovani/), oppure che hanno una posizione attiva all’interno di “Garanzia Giovani” ma non svolgono attualmente o hanno svolto alcuna attività da esso finanziata negli ultimi 6 mesi dalla data di presentazione della domanda.

Come funziona: erogazione di una carta con plafond massimo di 7.200 euro

Ai ragazzi viene fornita la Carta Riesco che offre la possibilità di acquistare, a mezzo di buoni o somme in denaro, corsi di formazione o altre attività che stimolano l’apprendimento, come libri, ingressi a musei, mostre, teatri o cinema.
I servizi acquistabili sono indicati in due cataloghi, allegati al bando.

>> Consulta il bando del progetto Riesco <<


La Carta Riesco, rilasciata per conto della Regione Lazio da Poste italiane, ha validità un anno e un plafond complessivo massimo di 7.200 Euro, pari mediamente ad € 600,00 mensili di cui:

  • € 280 da utilizzare per l’acquisto dei percorsi formativi offerti dal Catalogo A, assegnati sotto forma di buoni per l’acquisto;

  • € 120 da utilizzare per l’acquisto delle attività culturali previste dal Catalogo B, assegnati sotto forma di buoni per l’acquisto;

  • € 200 come indennità di partecipazione, assegnata come disponibilità in denaro e spendibile tramite la Carta Riesco.

Il fruitore ha a disposizione un importo totale per i servizi di formazione (Catalogo A) pari a € 3.360,00 che corrispondono a 18 ore di attività di orientamento e 385 ore di formazione.

 

Premialità: maggiore impegno su attività formative, maggiori risorse

Riesco investe sulla formazione come strumento per aumentare e migliorare le proprie opportunità di conoscenza e professionali. Per questo motivo, le risorse assegnate sono proporzionali all’impegno dedicato alle attività formative: all’aumentare delle ore di formazione in cui il giovane vorrà impegnarsi corrisponderanno maggiori risorse per “attività di cultura, creatività e cura del sé” e a titolo di indennità di partecipazione.
 

Scadenze: dal 09 aprile al 20 aprile ultima finestra temporale

L’ultima finestra di partecipazione al progetto è: dalle ore 9.00 del 9 aprile 2018 alle 17.00 del 20 aprile 018. La domanda si presenta online sul sito: http://www.regione.lazio.it/rl/riesco/


I corsi ASI: Esperto nella gestione dell'energia, Tecnico nei servizi di animazione e del tempo libero, Tecnico delle produzioni animali 

ASI come Ente di Promozione Sportiva e come Ente accreditato presso la Regione Lazio ha voluto partecipare a questa iniziativa, proponendo tre corsi: il primo 'Esperto nella gestione dell'energia', il secondo 'Tecnico nei servizi di animazione e del tempo libero', il terzo 'Tecnico delle produzioni animali'.

Il primo dei tre è pensato tenendo conto della grande espansione della Green Economy, dunque delle enormi potenzialità lavorative insite nel settore. Abbiamo cioè voluto lavorare su un percorso da cui il partecipante potesse uscire con la ragionevole certezza di aver acquisito le prime fondamentali competenze richieste da uno dei profili professionali più ricercati sul mercato.

Il secondo, invece, è stato strutturato basandoci sulla nostra profonda esperienza nel mondo dello sport e del tempo libero. Animatore per adulti, bambini e ragazzi in villaggi vacanze; animatore in centri estivi ed in strutture di accoglienza anche per persone diversamente abili; professionisti del settore alberghiero: queste alcune delle posizioni a cui il nostro percorso formativo vuole dare risposta.

Il terzo, infine, è stato sviluppato grazie al lavoro e al prezioso patrimonio di conoscenze del nostro settore ASI Sport Equestri. Il percorso è infatti stato pensato per aiutare la formazione di profili professionali come il consulente delle produzioni equine, il gestore di allevamento equini e/o di centri equestri, il commerciante di alimenti zootecnici e prodotti destinati all’allevamento. Attività lavorative ben definite all'interno di una nicchia professionale in crescita, caratterizzata dalla passione per gli animali.
 

Esperto nella gestione dell'energia: un futuro sempre più green

Il corso in 'Esperto nella gestione dell'energia' (EGE) si compone di 300 ore ed è pensato per formare profili professionati attivi nel campo del risparmio energetico ed delle energie rinnovabili.

Gli 'Esperti nella gestione dell'energia' sono tecnici specializzati in grado di predisporre e sviluppare interventi per il miglioramento, la promozione e l’uso efficiente dell’energia, tenendo conto del profilo energetico del contesto in cui opera e delle evoluzioni del mercato di riferimento, con particolare riferimento alle energie rinnovabili, e alla riduzione del consumo energetico specifico, a parità di altri fattori, nell’organizzazione oggetto dell’esame, sia essa pubblica o privata.

L’EGE è una figura indispensabile sia nel settore pubblico che privato, nel settore industriale, civile e del terziario avanzato, la cui obbligatorietà è sancita dal D.lgs 102/2014 e regolamentata a livello di requisiti professionali dalla Norma UNI CEI 11339.

La proposta formativa, quindi, parte dall’analisi delle esigenze (in termini di competenze tecnico-professionali) del mercato, e prevede l’acquisizione di elementi organici “intermedi” che facciano
ottenere una maggiore spendibilità nel mondo del lavoro, anche in vista della scadenza del 2019 prevista dal D.lgs 102/2014,in cui tutte le imprese energivore e le pubbliche amministrazioni dovranno obbligatoriamente rifare la Diagnosi Energetica.

Non da ultimo, la figura professionale da formare fa riferimento al Repertorio Regionale (DGR n. 452/2012) e DGR 219/2010) B.3.3 “Esperto Nella gestione dell’Energia”.

>> Leggi la presentazione completa del corso <<

 

Tecnico nei servizi di animazione e del tempo libero: la capacità di intrattenere come professione

Il corso in Tecnico nei servizi di animazione e del tempo libero  avrà una durata di 320 ore (4 mesi) e vi potranno partecipare massimo 15 allievi. Verranno trattati argomenti di diversa natura: si parlerà di psicologia, ma anche di organizzazione di eventi ricreativi, di marketing e comunicazione in ambito turistico. Si studieranno le tecniche di spettacolo (coreografie, attrezzature, ecc....), quelle di insegnamento di sport all'aperto adatti a servizi ricreativi come: tiro con l'arco, la canoa, l'equitazione, il fitness, ecc. Verrà spiegato come fare per organizzare e strutturare le lezioni e renderle piacevoli per tutti. Si tratterà anche il tema dell'animazione turistica. Infine è previsto uno stage finale per mettere in pratica quanto appreso durante i moduli formativi.
 

Tecnico delle produzioni animali: la passione per gli animali e la natura perno di un'attività lavorativa

Il corso in Tecnico delle produzioni di animali della durata di 180 ore (2 mesi) è pensato per una classe di massimo 15 allievi chiamati ad approfondire materie come la zootecnica, l'organizzazione dell'azienda di allevamento, le tecniche di allevamento equino, l'etologia ed etnologia, la produttività e riproduttività degli equini, l'alimentazione e il benessere animale. Anche per questo percorso è previsto uno stage finale ad integrazione della parte teorica e il rilascio di un attestato di qualificazione professionale. 
Il corso di formazione è particolarmente indicato per tutti quei giovani che amano la natura e gli animali e vorrebbero trovare una strada professionale in un settore capace di includere questi due elementi.