Otto mondiali consecutivi per Susanna Perrone

17 Ott 2016 | Comunicazione ASI
Sportiva | Pesi

L'unica atleta nel mondo dello sport della pesistica olimpica ed in tutte le discipline degli sport masters a vincere 20 Campionati Internazionali tutti di fila e' la tesserata ASI Susana Perrone che si e' aggiudicata l'ottavo titolo mondiale consecutivo con i suoi 3 ori (Strappo, Slancio, Totale) nella W50, facendo il bis quindi con l'ottavo titolo europeo consecutivo, già conquistato a maggio 2016 in Azerbaijan.  
 

Grande l'orgoglio dell'Ente non solo per avere un'atleta di tale livello, ma anche una dirigente molto capace: Susanna Perrone dal 2009 e' anche responsabile nazionale del Settore nazionale ASI Pesistica.

Ottima la gara tecnica con un totale di 130 kg. (57 + 73) e 5 prove valide su 6 ed addirittura con un nuovo Record Mondiale della cat. 69 kg. realizzato per qualche istante e poi annullato nella terza prova di strappo con 62 kg. (foto 2800 da ripresa video) e poi come sempre l'atleta è stata sottoposta in gara anche al controllo Antidoping del CIO.

Loredana Frassati, è entrata in gara con le partenze per classificarsi argento nella W55, cat. fino a 69 kg. (totale 65 kg.) e, pur completando correttamente le altre prove, ha dovuto vedersi annullare 3 tentativi da arbitri decisamente "cavillosi". 

Alessia Milesi, con pochissimi allenamenti sulle spalle, ha svolto una bella gara sempre sul podio (131 kg. totale, 60 + 71) con argento nello strappo e solo bronzo per differenza peso nello Slancio e nel Totale nella W40 cat. fino a 75 kg. 

Nadia Re, in una categoria difficilissima è riuscita a classificarsi al 5° posto con il suo personale di 95 kg. di totale (40 + 55) nella W40 cat. fiino a 53 kg. con 5 prove valide su 6 ed un ottima tecnica di gara per una eclettica campionessa di atletica e di corsa.

Maria Vittoria Sportelli, atleta nazionale che ha deciso di unirsi al Team Italia organizzato dal Settore nazionale ASI Pesi prima della competizione iridata (foto con le atlete n.2550, 2556, 2520) vincendo il titolo nella cat. 53 kg e la Sinclair nella W45 con totale di 120 kg (55 + 65).

In definitiva per la rappresentativa italiana di ASI si e' trattato di una trasferta difficile, ma estremamente positiva, che ha portato i colori azzurri della società ciriacese ancora una volta sui podi iridati nella pesistica, in uno scenario compettitivo molto agguerrito.  Il Campionato mondiale si e' disputato infatti ad altissimo livello con oltre 900 atleti presenti da tutto il mondo, 50 test antidoping effettuati in gara e la partecipazione in pedana di alcuni olimpionici di Rio.

Gallery