Nel mondo della Lazio. Tutti insieme per lo sport

18 Set 2019 | Redazione web ASI
Sportiva

La S.S. Lazio raggiunge i 120 anni di storia. E taglia il traguardo con settanta sezioni sportive, 16 titoli mondiali, 26 titoli europei, 70 titoli italiani assoluti, 60 titoli italiani individuali, oltre 1000 titoli giovanili. e 10 ori olimpici. Ogni giorno 10mila atleti si allenano con l’aquila sul petto. Oggi la Lazio, che è la più decorata e numerosa società in Europa, è anche a capo dell’EMCA, l’associazione che riunisce 15 Polisportive europee, rappresentative di un vasto segmento dello sport con oltre 3000 titoli nazionali, oltre 700 titoli europei e 250 medaglie olimpiche, centinaia di migliaia di atleti, tecnici e dirigenti e milioni di sostenitori.


(I dirigenti della S.S. Lazio Generale insieme con i referenti ASI. Al centro, giacca color crema, il Presidente della Lazio Antonio Buccioni e, alla sua sinistra, per ASI, Tiziano Nardò con dietro la campionessa di Canottaggio Gabriella Bascelli)

Da quest’anno le sezioni biancocelesti, seguendo un turnover, sono presenti, allo Stadio Olimpico, prima delle partite, con delle aree dimostrative di varie discipline. Ed è presente anche ASI, a supporto di alcune delle sezioni del panorama biancoceleste e con materiale informativo come all'interno dello stand della Federazione Krav Maga, ad ASI affiliato. L'Ente di promozione sportiva, conta numeri altrettanto straordinari: 90 discipline praticate, oltre 11mila associazioni, 132 comitati periferici e quasi 20mila tecnici. E un milione di associati.
“Daremo vita a dimostrazioni per chi vorrà fermarsi tra i passanti”, spiega Tiziano Nardò, referente ASI per questa iniziativa. “La nostra presenza è un motivo di grande soddisfazione. Si vanno, in qualche modo, ad avvicinare due marchi storici e il claim scelto non poteva non essere “Tutti insieme per lo sport”.

ASI sarà presente anche il 28 di settembre, al circolo equestre di Villa Glori in Roma, per l’appuntamento “Sport per tutti” organizzato dalla Società Sportiva Lazio, evento di chiusura della Settimana Europea dello Sport 2019 dell’Italia, promossa dalla Commissione Europea e realizzata in collaborazione con l’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’obiettivo della manifestazione è quello di promuovere l’attività fisica, la costruzione di più sani stili di vita, con particolare attenzione alle esigenze dei bambini dai 3 ai 14 anni, dei diversamente abili e degli over 50.
“Più di una volta – prosegue Nardò – i giocatori della Lazio si sono avvicinati a un’altra delle realtà ASI, il Softair. Hanno partecipato a delle sessioni ludiche nella struttura Campo Praesidium. Una decina di aspiranti soft gunners tra cui Anderson, Strakosha e Milinkovic”.

Insieme, nel segno dello sport.
Insieme, nel sogno dello sport. 
 

 


[  Fabio Argentini  ]



 



 

Potrebbe interessarti anche: