Meno 3 alle Asiadi - A Lignano le Asiadi Cup

11 Giu 2019 | Redazione web ASI
Sportiva | Kick Boxing

Per molto tempo la Kick boxing era stata considerata una disciplina complementare alle arti marziali, accorpata al proprio interno.

Negli ultimi decenni è stata ‘consacrata’ a disciplina che oggi, con maggiore cognizione di causa, rientra tra gli sport da combattimento mantenendo tuttavia una base di ordine, correttezza e rispetto dell’avversario tipica del Karate.

“Possiamo per certo affermare che la KickBoxing è il più praticato sport da combattimento e
questa tendenza è confermata anche in ambito ASI, da vent’anni”
, sottolinea Andrea Albertin, Responsabile del Settore e Vicepresidente di ASI.
“Consapevole di questa importante crescita e dell’attenzione che gli atleti stanno dando a questo sport, ASI ha scelto di creare un settore dedicato: così che nel 2000 prende vita il settore ASI Kick boxing, con un sito dedicato, ricco di pratiche informazioni, eventi e regolamenti, coadiuvato da un responsabile nazionale di primordine, l’Avvocato Andrea Albertin, Maestro con trascorsi da
campione europeo e nazionale, che si è sempre circondato di tecnici altamente competenti scelti per garantire la professionalità che da sempre contraddistingue ASI in ogni suo settore”.


Per la prima volta nella storia italiana degli sport da combattimento, viene nominata una donna
alla guida del Coordinamento Nazionale: Lorenza Bortot, interprete di professione e già Vicepresidente di una Asd di Kick Boxing, oggi al fianco dell’avvocato Albertin per la crescita e gestione delle attività istituzionali, formative e sportive relative a questo sport.
Un personaggio capace, con gentilezza tipicamente femminile, di legare tra loro i tecnici e responsabili regionali e di disciplina in un panorama a forte presenza maschile.
Il ruolo di direttore tecnico viene invece affidato al Maestro Paolo Gherardi, storico campione di full contact e oggi dirigente sportivo che è divenuto molto noto al pubblico non solo per gli importati traguardi sportivi, ma anche per la sua apparizione televisiva in un noto programma RAI.

Spiega ancora Albertin: “Il nostro cavallo di battaglia a Lignano Sabbiadoro aranno le ‘Asiadi
Kickboxing Cup’. Inoltre organizzeremo anche la giornata di formazione arbitrale che sarà aperta al pubblico: esperti, curiosi e maestri possano capire l’importanza e la difficoltà del ruolo dell’arbitro nel complesso rispetto dei regolamenti. Uno staff d’eccellenza, attualmente impegnato nell’organizzazione del programma per le ASIADI 2019. Sarà una data importante per il settore Kick Boxing in questa occasione in sinergia con il settore ASI Ju Jitsu (Maestro Fabrizio Lazzarin), nella speranza di lasciare ai partecipanti un ricordo indelebile di questa straordinaria esperienza con gare ad alto livello e corsi di formazione dedicati ai futuri istruttori e maestri di Kick Boxing”.


Albertin parla anche nel suo ruolo di Vicepresidente Nazionale: “Asiadi è il nome dato a questo grande evento sportivo ASI. Non a caso questo nome ci ricorda gli antichi  Giochi olimpici che si svolgevano nella città di Olimpia, dove si confrontavano i migliori atleti. Senza avere la pretesa di emulare questo storico evento, ASI, anche se con spirito meno competitivo e più socializzante e
rivolto allo sport di base più che ai campioni, scegliendo il nome Asiadi ha voluto rendere un omaggio alle olimpiadi del presente e del passato. Per la prima volta, saranno riunite nel medesimo contesto, le attività di decine di discipline sportive ASI, all’insegna dello sport e del divertimento. Verranno condivisi gli stessi alloggi e le medesime mense. I diversi colori degli atleti esibiti nelle loro divise coloreranno il villaggio, gli impianti, le spiagge e le strade di Lignano Sabbiadoro. Una grande festa per celebrare la grande Asi. Un EPS che con il suo milione di tesserati può orgogliosamente rappresentarsi in un pezzo importante, determinante, dello sport e della cultura italiana”.


Infine, ecco le parole della Bortot: 

“Sarà un evento molto emozionante per il settore Kick Boxing, la prima vera occasione di riunire in un unico evento i referenti regionali e nazionali per fortificare la collaborazione tra tutti. Sono sicura che stare insieme e parlarci di persona aiuterà tutti noi referenti a lavorare meglio insieme in futuro.” 


 
[ P.Signorelli ]

Potrebbe interessarti anche: