Lo sport in silenzio per commemorare i morti dello scontro tra treni in Puglia

13 Lug 2016 | Comunicazione ASI
Istituzionale

Il presidente del CONI Giovanni Malagò ha invitato le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate e gli Enti di Promozione Sportiva  a far rispettare un minuto di silenzio, in occasione delle manifestazioni sportive nazionali in programma nel fine settimana, in memoria delle vittime della recente sciagura ferroviaria accaduta in Puglia.

Lo scontro avvenuto ieri intorno 11.30 è avvenuto tra due treni che procedevano in direzioni opposte sull'unico binario tra Corato e Andria è ad oggi costato la vita a 27 persone e ha causato 50 feriti. «Una tragedia inammissibile» per il capo dello Stato Sergio Mattarella: «Vogliamo che sia fatta chiarezza, su tutto».

«Accogliamo in pieno la richiesta del presidente del CONI e la estendiamo a tutti i nostri Comitati ed alle nostre associazioni che, come sempre, sono sicuro parteciperanno a questa inammissibile tragedia con estrema vicinanza» commenta il presidente ASI Claudio Barbaro.