Furto di cavalli. ASI scende in campo.

09 Lug 2019 | Redazione web ASI
Sportiva | Sport Equestri

La piaga del furto dei cavalli trova in questa stagione un riacutizzarsi non più tollerabile: circa 80 gli animali trafugati nell’ultimo periodo nella zona del litorale laziale tra cui 5 dell’Asd affiliata ASI “Ladispoli Equitazione”. 
ASI Sport Equestri decide  di dire ‘NO’ ai furti di pony e cavalli attraverso una serie di iniziative: una di queste è rappresentata dal weekend di equitazione Western e Inglese targato ASI che sarà aperto a tutti i tesserati di qualunque ente riconosciuto dal CONI e non solo a quelli ASI. L’intento è di unire tutto l’ambiente e fare rete contro questa barbarie. Saranno distribuite le maglie con la scritta “Chi ruba un cavallo ruba un sogno”, lo slogan della campagna.  

Alcuni centri hanno, peraltro, messo a disposizione i propri cavali per far si che tutti coloro che si sono visti rubare i propri possano comunque uscire in gara relativamente ad alcune categorie. Un momento di grande solidarietà che forza regole consolidate e tradizioni. 
 
Appuntamento, dunque, a sabato 13 e domenica 14 luglio al Centro Fiere Crisping di Frosinone che vedrà in campo numerosi atleti partecipanti alla tappa del Barrel Racing e Pole Bending National Trophy e della 2° Tappa Jumping Summer Cup ASI di Salto Ostacoli, interamente dedicata all'argomento ed aperta a tutti i soggetti sportivi riconosciuti dal CONI. 
Pertanto tutti i tesserati di Federazioni e Enti di Promozione Sportiva sono invitati a partecipare per costituire una rete senza bandiera se non quella della solidarietà e del benessere del cavallo.
 

 

Potrebbe interessarti anche: