DL "Liquidità", cento milioni per lo sport. Questa settimana saranno pubblicate le misure e le relative procedure

11 Apr 2020 | Redazione web ASI
Istituzionale

L’articolo 14 del Capo II del Decreto Legge n.23 dell’8 aprile 2020 – Misure urgenti per garantire la continuità delle imprese colpite dall’emergenza Covid-19 e meglio noto come “Decreto liquidità” - è dedicato ai finanziamenti erogati dall’Istituto per il Credito Sportivo per le esigenze di liquidità delle Federazioni Sportive nazionali, delle Discipline Sportive Associate, degli Enti di Promozione Sportiva, delle Associazioni e delle Società Sportive dilettantistiche, e concessione di contributi in conto interessi sui finanziamenti.
“Un ampliamento dell’operatività del Fondo di Garanzia per l’impiantistica sportiva, di cui all’art. 90, comma 12 della Legge 27 dicembre 2002, n. 289, amministrato dall’Istituto per il Credito Sportivo, fino al termine dell’anno in corso”, spiega il capo dell’Ufficio Sport presso la Presidenza del Consiglio, Giuseppe Pierro. “È stato nel contempo costituito un apposito Comparto per operazioni di liquidità che consente l’ammissibilità ad esso, ai soggetti sportivi (Federazioni sportive nazionali, Enti di promozione sportiva, Discipline sportive associate, associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al Registro CONI di cui all’art. 5, comma 2, lett. c) del d.lgs. 242/99), che attualmente sono esclusi dall’accesso alle garanzie del Fondo centrale di garanzia per le PMI.
Inoltre, è stato costituito un apposito Comparto del Fondo speciale per la concessione di contributi in conto interessi, di cui all’art. 5, comma 1, della legge 24 dicembre 1957, n. 1295, fino al 31 dicembre 2020, per le esigenze di liquidità dei suddetti organismi sportivi che saranno concessi secondo le modalità stabilite dal Comitato di Gestione dei fondi speciali dell’Istituto medesimo.
Tali strumenti, che vanno ad aggiungersi alle misure già previste con il decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, consentiranno di garantire 100 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero e consentiranno altresì di ridurre tempi e oneri per chi ha necessità immediate di liquidità, al fine di poter far ripartire le attività e valorizzare l’importante ruolo sociale dello sport"
.

Sarà finanziata la liquidità fino a 25mila euro per Associazioni con prima rata probabilmente dopo 24 mesi. Le procedure saranno rese note prossima settimana dal Credito Sportivo
 
L’ICS, l’Istituto per il Credito Sportivo informa che “in relazione alle misure relative al finanziamento di esigenze di liquidità di Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche disciplinate dall’art. 14 del Decreto legge 8 aprile 2020 n. 23, stiamo elaborando i criteri e il relativo regolamento per rendere accessibile l’opportunità ai soggetti interessati entro la prossima settimana”.
 
 
IN ALLEGATO IL DECRETO