Aiutiamo Nino Benvenuti a realizzare un sogno per i suoi 80 anni

14 Set 2017 | Comunicazione ASI
Istituzionale

Tramite Eppela è possibile fare una donazione per raccogliere fondi destinati alla realizzazione di un cortometraggio che celebri la vita e i successi del campione Nino Benvenuti


Che Nino Benvenuti sia una delle più grandi icone del pugilato e dello sport italiano e mondiale è indiscutibile. Campione Italiano. Campione Olimpico (1960). Campione Europeo. Campione del Mondo Super Welter e Medi versione WBA e WBC dal 1965 al 1970. La International Boxing Hall of Fame e la World Boxing Hall of Fame lo hanno riconosciuto fra i più grandi pugili di tutti i tempi e, recentemente, il solenne ingresso anche nella National Italian-American Sport Hall of Fame lo ha definitivamente consacrato (così come leggende quali Rocky Marciano e Joe Di Maggio) alle pagine più gloriose dello sport mondiale.

Nel 2018 - precisamente il 26 aprile - il campione compirà 80 anni e, allo stesso tempo, ricorrerà il 50° anniversario del match con Emile Griffith, in cui Nino conquistò definitivamente il titolo mondiale dei pesi medi al Madison Square Garden di New York. Era il 4 marzo 1968.

Per festeggiare questa duplice ricorrenza, Nino ha deciso di lanciarsi in una nuova sfida, un sogno: realizzare un cortometraggio che aiuti a raccontare la sua vita e i suoi traguardi sportivi. E una parte fondamentale dell'esistenza di questo uomo è rappresentata dalla sua terra di origine, l'Istria, così poco conosciuta dalle giovani generazioni.
Una terra da cui lui, assieme a ben 350 mila istriani e dalmati, furono costretti ad andarsene. Un esodo forzato e doloroso che portò alle ancor troppo poco note stragi delle Foibe in cui persero la vita 30.000 italiani.

Il progetto è quindi un grande racconto dell’epopea umana e sportiva di un grande campione che dall’Istria ha saputo conquistare il cuore degli italiani e di tutto il mondo.  

Qui il video in cui Nino Benvenuti ci invita ad aiutarlo a realizzare il suo sogno.
 
 

Come aiutare Nino Benvenuti a realizzare il corto

Per realizzare il cortometraggio, Nino Benvenuti - assieme a Mauro Grimaldi, (manager dello sport e vice presidente della Lega Calcio Professionisti) e al Comitato 10 febbraio sorto per mantenere viva la memoria sull'esodo giuliano-dalmata e sulla tragedia delle Foibe - ha deciso di sfruttare una piattaforma di crowdfunding: Eppela.

Ciascuno di noi potrà quindi donare una cifra (da 5 euro in su) per contribuire alla realizzazione di questo cortometraggio che sarà diretto da Sebastiano Rizzo, regista e attore, impegnato in film sociali e di denuncia. 

Come? Collegandosi alla pagina dedicata nella piattaforma e scegliendo la cifra desiderata per il sostegno.
L’obiettivo minimo è raggiungere 15.000 euro; quello auspicato 30.000 euro - una cifra che servirà a coprire la metà dei costi complessivi stimati in oltre 60.000 euro.

Presentazione del cortometraggio al pubblico

Il desiderio è presentare l’opera finita il 10 febbraio, cioè il giorno del ricordo delle foibe e dell’esodo istriano-dalmata. In subordine, entro il compleanno per gli 80 anni di Nino Benvenuti, il 26 aprile 2018.

Saranno previste almeno 3 presentazioni aperte al pubblico che ha sostenuto il progetto cui seguirà un incontro-dibattito con Nino Benvenuto, il regista e gli autori.