Asiadi e Cinofilia: a Lignano la simulazione di una scena del crimine

15 Giu 2019 | Redazione web ASI
Sportiva | Cinofilia

Una serata spettacolare quella di ieri sera al Palazzetto dello Sport. Tra danze e momenti istituzionali. E un sipario particolarmente: una simulazione di una scena del crimine.
Sul parterre, una simulazione di un crimine. Protagonista l’unità cinofila del settore ASI Cinofilia, responsabile Luisella Vitali.

Una scena, raccontata da un narratore, Cinque le fasi salienti e tre cani protagonisti.

1) Un parco, vicino ad un obiettivo sensibile: una scuola. Un uomo, seduto su una panchina, vede posizionare una bomba da un attentatore.

2) L'uomo prova a fermarlo. Il criminale lo colpisce mortalmente. Getta l'arma del delitto in una fioriera.

3) In realtà l'uomo non è morto, ma gravemente ferito. Con un filo di voce parla della bomba con la polizia. Il cane trova l'arma nella fioriera. E' specializzato nella "ricerca forense, tracce ematiche e resti umani".

4) Un secondo cane, denominato "Molecolare" attraverso l'arma del delitto risale al criminale.

5) A questo punto entra nella scena del crimine il cane "ricerca esplosivi" che trovano la bomba. La polizia la disinnesca.

Finzione in questo caso, ma storie di questo tipo sono all'ordine del giorno...

Potrebbe interessarti anche: