A Valleunga sfide ad alto tasso di adrenalina

17 Giu 2021 | Redazione web ASI
Sportiva | Motori

Un fine settimana intensissimo ha caratterizzato il Formula X Racing Weekend, il grande evento di motorsport andato in scena sull’autodromo di Vallelunga. Gli oltre 180 iscritti al via, suddivisi in ben dieci categorie, hanno infatti regalato spettacolo lungo i 4085 metri del tracciato intitolato a Piero Taruffi, per una serie di sfide ad alto tasso di adrenalina trasmesse anche in diretta televisiva e in live streaming.

Tra le venti gare disputatesi Sabato 12 e Domenica 13 Giugno, a salire sul trono della Topjet FX2000 Formula Trophy sono stati Bernardo Pellegrini e Paolo Brajnik, mentre Davide Critelli si sono spartiti la posta in palio nella FX3. Raffica di emozioni anche nella FX ATCC, con Giovanni Gaetani e Denis Babuin al top nella Prima Divisione e Corrado Cusi nella Seconda, così come nelle restanti categorie che hanno animato il fine settimana: Trofeo Predator’s, Formula Class Junior, National GT Cup, Classic Series, Challenge Ford MPM e Trofeo AssoMinicar.

TOPJET FX2000 FORMULA TROPHY. Il secondo appuntamento stagionale della serie tricolore ha regalato una doppia sfida estremamente combattuta, nell’ambito di uno schieramento composto da oltre trenta vetture. Ad avere la meglio in gara-1 è stato il leader del campionato Bernardo Pellegrini, il quale ha confermato la sua competitività emersa già nel precedente round di Monza, imponendosi al volante della Dallara 313 del team HT Powertrain. Alle sue spalle il campione in carica Dino Rasero, con Renato Papaleo in grado di precedere il vincitore della F3 Pro, Franco Cimarelli. La seconda manche ha invece registrato il pronto riscatto di Paolo Brajnik, che con la Dallara 320 ha preceduto Pellegrini al termine di un bel duello. Nuovamente sul podio dell’assoluta Rasero, davanti a Papaleo, Cimarelli e Marco Minelli.

Nella FX2 si conferma mattatore Salvatore Liotti, che con la Formula Abarth del G_Motorsport si è aggiudicato entrambe le gare precedendo le Formula Renault di Stefano Palummieri e Marco De Toffol. Il piemontese del PLM Racing si è inoltre assicurato il successo nella FX2 Open, dove ha avuto la meglio nei confronti del portacolori Derva Corse e di Laurence Balestrini (Viola Formula Racing). Per quanto riguarda la FX2 Light, a salire sul gradino più alto del podio sono stati Fabio Turchetto (Ruote Scoperte Motorsport) in gara-1 e Riccardo Stocchi (G_Motorsport) nella seconda prova, mentre a svettare tra le Formula 4 della Classe B è stata la giovane Jenni Sonzogni. Nella F3 Am, alle spalle del vincitore Liotti, si sono piazzati Edoardo Bonanomi e Francesco Solfaroli, con Salvatore Marinaro e Patrick Bellezza che invece si sono spartiti la posta in palio nella F3 Pro-Am.

FX3. Le emozioni non sono mancate nella categoria riservata alle velocissime Predator’s PC015-Y, con Davide Critelli che si è tolto la soddisfazione di conquistare pole position e vittoria in gara-1. Per il portacolori D-Team Racing l’en-plein non è arrivato soltanto in seguito alla convulsa fase finale di gara-2, in seguito ad un acceso duello con Francesco Atzori che ha finito per spianare la strada al trionfo di Tommaso Lovati. Giornata non facile per il leader del campionato Andrea Bodellini, secondo in rimonta in gara-1 ma poi impossibilitato a schierarsi nella seconda manche, mentre l’irlandese Lyle Schofield ha conquistato in entrambe le gare la terza piazza davanti ad Alberto Naska. La graduatoria AM ha invece registrato il trionfo di Andrea Gilardoni in gara-1 e di Cosimo Antoniello nella seconda prova.

TROFEO PREDATOR’S. Si conferma il grande equilibrio nel campionato riservato alle Predator’s PC015 del Factory Team (con sistema di mono-gestione, gomme intagliate e propulsori Honda) e alle "classiche" PC010. Fabio Daminato si è imposto in gara-1 dopo aver conquistato la pole position, precedendo sul traguardo Mauro Valentini e Graziano Rottini, prima di essere costretto alla resa nella seconda manche. Ad approfittarne, in una gara terminata alle spalle della Safety Car, è stato quindi lo stesso Valentini, il quale si è aggiudicato il suo primo successo stagionale avendo la meglio nei confronti di Luca Vanzetto e Gabriele Bini. Ennesima prova di forza da parte di Andrea Zaniboni tra le PC010, il quale ha preceduto Marco Spadini e Domenico Petralia in gara-1 dopo una bella rimonta dal fondo, prima di ripetersi nella seconda manche davanti a Raiconi e Spadini.

FX ATCC. Un doppio schieramento assai variegato ha contraddistinto le quattro gare della serie riservata alle vetture Turismo e GT. Nella Prima Divisione ottimo esordio per la Porsche Cayman di Giovanni Gaetani, il quale si è imposto in gara-1 precedendo il duo Bolza Corse formato da Denis Babuin e Silvano Bolzoni. Nella seconda manche (complice l’assenza del vincitore di gara-1) Babuin non ha avuto rivali, avendo la meglio con la Seat Leon Cupra su Mauro Trentin e Giuseppe Bodega (Peugeot 308). Per quanto riguarda i vincitori di classe, ad imporsi sono stati Sergio Galbusera (classe B), Giovanni Tagliente (classe C), mentre Gaetani e Francesco Palmisano (Autostar Motorsport) si sono divisi il gradino più alto del podio nella GTM.

La Seconda Divisione ha invece registrato il dominio della Spice-X condotta da Corrado Cusi, con Mauro Cesari (al volante della sua Black-M) abile a conquistare in entrambi i casi la seconda posizione. Lorenzo Funari su Mitjet si è invece aggiudicato in ambedue le gare la terza piazza. Claudio Cappai (Peugeot RCZ) ha invece dominato la classe D davanti a Roberto Agostini (BMW M3 3.0) e Mario Giannetta (Peugeot 106), mentre l’acceso confronto nella RS Trophy ha visto svettare Andrea Borgna nei confronti di Lorenzo Semprini e Antonio Marsilia. Infine, nella classe F a dividersi il bottino sono stati Tonino Scocco e Vittorio Zazza.

FORMULA CLASS JUNIOR. Emozioni d’altri tempi nella serie riservata alle storiche monoposto e organizzata da Andrea Tosetti. Antonio Vessicchio ha conquistato la prima manche, imponendosi anche tra le Superjunior e precedendo Nicolò Pavoni e Gigi Luciano, mentre Marco Visconti (Stilo Corse) si è tolto la soddisfazione di primeggiare in gara-2 davanti ad Annalaura Galeati (autrice della pole position) e a Pavoni. Mentre la giovane romagnola ha dominato in questo caso la Superjunior, lo stesso Visconti si è aggiudicato entrambe le prove nella classifica Gold; alle sue spalle il duo del team Covir formato da Giretti e Collivadino nella prima manche, mentre nella seconda si sono piazzati Prescendi e Giretti. Infine, nella graduatoria Silver a primeggiare sono stati Lorenzo Tocci e Giuseppe Angilello.

GT NATIONAL CUP. Bagarre accesissima nel nuovo monomarca organizzato dal team Tecnosport di Elia Bossalini. Carlo Piero Mantori ha conquistato ambedue le sfide, precedendo le altre Cayman di Marco Andreini e Carmine Alfano. Nella seconda prova, Claudio Cappelli ha conquistato la piazza d’onore precedendo l’esperto Pierluigi Nebuloni.

SUPPORT SERIES. Nella Sport Car-Classic Series, dominio di Davide Amaduzzi davanti a Jeffrey Nelson nella classe Proto, mentre Nicolò Colussi e Luca Spoggi si sono alternati sul gradino più alto del podio tra le Classic. L’appuntamento inaugurale del Challenge Ford MPM, il monomarca low-cost riservato alle Ford KA+, ha registrato due manche altamente spettacolari: a primeggiare nella sfida di Sabato è stato Carlo Casillo (trasparente ai fini della classifica) davanti a Nicolò Pezzuto e Carlo Romano, mentre l’indomani il giovane Pezzuto si è reso protagonista di una bella rimonta che lo ha visto primeggiare nei confronti di Casillo e Rosario Montalbano. Ivan Sebastiano Lizzio ha invece ricoperto il ruolo da mattatore nel Trofeo Asso MiniCar precedendo Vincenzo Zupo e Francesco Ferrara nella prima manche, mentre nella seconda a conquistare il secondo posto è stato Domenico Cuomo davanti a Ferrara.

Luca Panizzi (Organizzatore Formula X Racing Weekend): “Siamo molto orgogliosi di aver organizzato per la prima volta a Vallelunga il nostro Racing Weekend ed il bilancio è ampiamente positivo. Oltre 180 iscritti si sono presentati al via e questo rappresenta per noi un grande motivo di soddisfazione, soprattutto contando la qualità degli schieramenti presenti nelle varie categorie. Ringraziamo tutti gli appassionati che hanno seguito le nostre gare in diretta e speriamo di poterli presto avere con noi in pista!”