A Napoli ASI premia l'emigrazione italiana

10 Mar 2016 | Comunicazione ASI
Istituzionale

Quasi 5 milioni di nostri connazionali risiedono all’estero dove, nell’ambito delle loro attività, esprimono il valore, il talento della migliore tradizione italiana e portano onore all'Italia. ASI  Associazioni Sportive Sociali Italiane, ha voluto dare loro un pubblico riconoscimento, istituendo lo scorso dicembre il “Premio ASI Italiani nel mondo”.

Chi saranno i vincitori di questa prima edizione del premio - scelti attraverso un sondaggio svolto tra tesserati e affiliati ASI - lo sapremo domenica 20 marzo presso il Best Western Hotel Plaza di Napoli, a partire dalle ore 11.

E’ un'iniziativa varata lo scorso dicembre che, attraverso un sondaggio tra i propri iscritti, ha portato a identificare tre esponenti per altrettanti settori, per questa prima edizione sono:

  • Cultura: la prof.ssa Maria Sartori-Plebani (docente e scrittrice) che, dopo avere insegnato per 4 anni all'Università di Pittsburgh (Usa) da 22 anni vive in Lussemburgo dove insegna la lingua italiana a bambini e adulti. Oltre ad essersi impegnata in associazioni per la divulgazione della Cultura nel Granducato è anche autrice di tre libri didattici.
  • Sociale: il Comm. Bruno Roncarati, imprenditore, giornalista enologo, vive da 50 anni a Londra dove Ha già ricevuto importanti riconoscimenti.Tra l’altro è Presidente della Sezione A.N.A. di Gran Bretagna, la prima associazione di Penne Nere fondata all'estero.
  • Sport: il pluricampione di kick boxing Andrea Galbiati che, dopo 4 titoli italiani, 1 europeo e 2 mondiali, da dieci anni insegna boxe nella famosa palestra Gleason's Gym di New York dove, tra l'altro, avvicina allo Sport ragazzi disadattati: sport e sociale ben avviati da un Italiano. Galbiati verrà appositamente a Napoli da New York e sarà acompagnato dalla moglie, Elisa Angeli,  campionessa di pattinaggio artistico, nota star dell'Ice Theatre di New York.
La proclamazione ufficiale dei vincitori avverrà alla presenza del Console Onorario del Lussemburgo a Napoli, il Dott Giancarlo Iaccarino.

Potrebbe interessarti anche: